La cieca ricerca delle opportunità di business

 La cieca ricerca delle opportunità di business
Elefante-La-Gemma-nel-Vestito-monicauriemma
I Ciechi e l’Elefante, da La Gemma nel Vestito. Sinnos Editrice

[dropcap]I[/dropcap]n una vecchia storia indiana, citata anche in uno degli ultimo libri scritti da Tiziano Terzani, si narra di cinque ciechi ai quali viene chiesto di descrivere un elefante.

Il primo cieco si avvicina all’animale e gli tocca le gambe: «L’elefante è come un tempio e queste sono le colonne», dice. Il secondo tocca la proboscide e dice che l’elefante è come un serpente. Il terzo cieco tocca la pancia del pachiderma e sostiene che l’elefante è come una montagna. Il quarto tocca un orecchio e dice che l’elefante è come un ventaglio. L’ultimo cieco, annaspando, prende in mano la coda e dice: «L’elefante è come una frusta!».

Ogni definizione in questa storia ha qualcosa di giusto, ma l’elefante non viene mai fuori per quel che è davvero.

Se solamente i cinque ciechi comunicassero tra di loro in tempo reale e si trasmettessero le rispettive posizioni e informazioni, comprenderebbero che tutto è parte di un insieme, dove questo insieme ha un inizio e dove una fine: la montagna, le colonne, i ventagli, il serpente e la frusta sono tutti connessi tra loro e, insieme, prendono vita e compongono la reale immagine di un elefante.

Al di là del racconto purtroppo è ormai un dato di fatto che le imprese italiane non sappiano fare squadra e restie a lavorare in team. Specialmente quando si tratta di internazionalizzare in grandi mercati quali quello USA, della greater China o quello ASEAN.

L’intero progetto viene molte volte svolto “blind” in azienda, considerando come superflua o inutilmente dispendiosa l’ipotesi di lavorare in team con consulenti esterni ad essa e presenti nei mercati target, sottovalutando però l’aspetto più strategico in un progetto di internazionalizzazione che è proprio nel lavoro di squadra: la condivisione di markets intelligence ottimizzate e coordinate dalle rispettive posizioni e competenze.

Buon 2015 a tutti ricco di soddisfazioni personali e professionali!

Massimiliano D’Aurelio (max@marketingthatworks.us) è Chief Creative Officer e Managing Director di Marketing that Works! (www.marketingthatworks.us), società di International Business fondata a Miami e con sede a Singapore, che offre consulenza e servizi di Strategia per l’Internazionalizzazione, Brand Marketing e Corporate ad aziende con potenziale di crescita in selezionati mercati in Asia e negli USA.

Massimiliano D'Aurelio

Massimiliano D’Aurelio (max@marketingthatworks.us) è Managing Director di MTW GROUP – Foreign Market Entry Advisors (www.marketingthatworks.us), società di International Business fondata a Miami e con sedi a Singapore, Milano, Hong Kong e Kuala Lumpur, che offre consulenza e servizi di Strategia per l’internazionalizzazione, Brand Marketing e Corporate ad aziende che guardano ai mercati Asia e USA per la loro crescita ed espansione.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.