La formazione modello “talk show” con in cattedra Cannavacciuolo

 La formazione modello “talk show” con in cattedra Cannavacciuolo
Lo chef stellato Antonino Cannavacciuolo
Lo chef stellato Antonino Cannavacciuolo

[dropcap]L[/dropcap]a formazione modello “talk show”. A proporla in veste decisamente innovativa saranno Antonino Cannavacciuolo, patron chef del ristorante stellato Villa Crespi sulle rive del lago d’Orta e protagonista sulla piattaforma Sky della produzione televisiva “Cucine da incubo”, ed OSM Network, società milanese di servizi alle imprese. Il titolo prescelto, per un evento che si terrà il prossimo 16 marzo nel Conference Centre dell’Hotel Sheraton dell’aeroporto Malpensa, è lo stesso del secondo libro di Cannavacciuolo pubblicato lo scorso ottobre: “Pure tu vuoi fare lo chef?”.

Per i mille posti disponibili in sala si profila il sold out. I biglietti sono stati messi in vendita all’inizio di questa settimana su TicketOne, ma già come si era sparsa la voce erano affluite centinaia di richieste di partecipazione. Del resto Cannavacciuolo sulla sua pagina Facebook ha un formidabile seguito e si avvia a sfondare il muro del mezzo milione di “mi piace” in un testa a testa con Carlo Cracco, l’altra star mediatica dei fornelli.

L’idea di organizzare quello che è stato definito il “primo talk show formativo” nasce in un momento cui si registra ovunque un boom di iscrizioni a scuole ed accademie che trattano di cucina, sull’onda del cosiddetto “effetto Masterchef”, e si sviluppa anche in Italia il fenomeno degli home restaurants, cioè di microimprese familiari che offrono cene a pagamento in abitazioni private.

Cannavacciuolo in “Cucine da incubo” impersona una sorta di temporary manager, l’esperto a cui si affida un’azienda sull’orlo del baratro per riportarla in carreggiata. La gestione di un ristorante comporta comprensibilmente una serie di problematiche in termini di sostenibilità economica, strategia commerciale ed assetti organizzativi. Verranno sviscerate con il contributo di alcuni dei consulenti di punta di OSM Network: Flavio Cabrini e Roberto Gorini, specializzati rispettivamente nel campo delle risorse umane e dello sviluppo del business, e Paolo Toffanello, che da promotore dell’evento assolverà il ruolo di conduttore.

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.