Lavoro: Lombardia ed Emilia-Romagna le migliori, Molise in crescita

 Lavoro: Lombardia ed Emilia-Romagna le migliori, Molise in crescita

Per chi è alla ricerca di nuove opportunità lavorative, è importante conoscere quali sono le Regioni di Italia che offrono il maggior numero di posizioni aperte. Dove è più facile trovare lavoro in Italia? Il sito www.annuncilavoro360.com ha stilato la classifica delle 5 Regioni migliori, e delle 5 peggiori, mettendo a disposizione i dati relativi agli annunci attivi.

Se non sorprende vedere la Lombardia al primo posto, storicamente una delle Regioni più operose e industrializzate d’Italia, vale la pena di guardare anche al resto della classifica per notare come alcuni territori siano in crescita e potrebbero quindi rivelarsi “a sorpresa” dei luoghi interessanti in cui cercare lavoro.

Il podio

Sono Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto le prime tre Regioni in classifica per numero di annunci di lavoro attivi (dati aggiornati al 4 agosto 2022). In dettaglio, si registrano 128.232 annunci in Lombardia dove le mansioni più richieste sono quelle di operaio, impiegato, magazziniere, autista, ingegnere.

Con 74.474 annunci l’Emilia-Romagna si posiziona al secondo gradino del podio, e anche qui le ricerche più numerose sono per le figure di operaio, magazziniere, impiegato, ingegnere, autista.

Il Veneto è terzo con 58.329 annunci, le professioni più richieste si confermano quelle di operaio, impiegato, magazziniere, logistica, autista.

La classifica prosegue con il Piemonte (45.794 annunci) e al quinto posto la Toscana (43.345 annunci). Per quanto riguarda le mansioni, in queste due regioni a quelle già citate si aggiungono anche quelle dell’addetto marketing e del promoter.

In generale, i numeri mostrano come il divario tra Nord e Sud sia ancora molto marcato e risulti più facile trovare un impiego al Nord o Centro-Nord.

Molise e Sardegna in crescita

Guardando alla parte più bassa della classifica, la Regione che risulta avere meno opportunità di lavoro aperte è la Basilicata, con 4.989 annunci attivi. Del resto, il territorio poco antropizzato e poco industrializzato non facilita il mondo del lavoro e il mercato occupazionale.

Non mancano però le note positive: il Molise, con 5.177 annunci, pur collocandosi come la penultima regione italiana per annunci attivi e pur essendo la seconda Regione più piccola del Paese dopo la Valle d’Aosta, ha registrato una crescita del 9% rispetto al mese precedente. Trend positivo anche per la Sardegna, che con 7.828 annunci segna un +4% sul mese precedente; qui le mansioni più richieste sono quelle di addetto marketing, cuoco, cameriere, autista, contabile, rispecchiando la natura fortemente votata al turismo e alla stagionalità del territorio.

Poche le posizioni aperte anche in Trentino-Alto Adige/Sudtirolo (5.815 annunci) e in Umbria (7.998 annunci), entrambe regioni che risultano essere tra le peggiori 5 dello Stivale per chi cerca lavoro.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.