Lazio, oltre 2 milioni di euro per l’internazionalizzazione delle imprese

 Lazio, oltre 2 milioni di euro per l’internazionalizzazione delle imprese

La Regione Lazio punta a migliorare la competitività del proprio tessuto imprenditoriale, grazie alla concessione di contributi a fondo perduto per progetti di internazionalizzazione.

Quali sono i requisiti? Per accedere alla sovvenzione i progetti devono essere realizzati da PMI, in forma singola e associata, e riguardare una delle seguenti tipologie di attività:

  • Partecipazione a Fiere e Manifestazioni Internazionali
  • Spese connesse alla realizzazione della prima vendita in un Paese estero
  • Progettazione e realizzazione di eventi promozionali, tramite l’acquisizione di servizi specialistici da qualificati fornitori indipendenti, oppure, la realizzazione temporanea all’estero, per un periodo massimo di 12 mesi, di showroom e centri espositivi
  • Acquisizione di servizi specialistici per l’internazionalizzazione (piani di penetrazione commerciale in un determinato Paese e settore, Temporary Export Manager e altre consulenze specialistiche)
  • Migliorare la qualità della struttura aziendale o del sistema produttivo ai fini dell’esportazione o per finalizzare accordi con clienti o partner esteri, tramite l’acquisizione delle certificazioni attinenti standard tecnici, qualità, tipicità dei prodotti e sistemi ambientali, a proteggere nei Paesi target marchi o altri diritti di privativa industriale, a tradurre strumenti commerciali o tecnici.

I progetti devono avere un valore di almeno 5mila euro (20mila euro per le Aggregazioni di Imprese) ma le spese ammissibili non potranno superare i 30mila euro (100mila euro per le Aggregazioni Temporanee). L’agevolazione è concessa, in regime de minimis, sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura dell’70% delle spese sostenute e considerate ammissibili.

Come richiedere il contributo? Fino al 24 maggio 2018 sarà possibile inviare le richieste per ottenere la sovvenzione attraverso la piattaforma GeCoWEB, accessibile dal sito www.lazioinnova.it.

Per maggiori dettagli su questa opportunità visita il sito regionale.

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.