L’innovazione che parla italiano, premio per startup

 L’innovazione che parla italiano, premio per startup

L’innovazione è la chiave di successo delle nuove startup ma è anche la radice dello sviluppo economico del nostro Paese. In questo contesto, s’inserisce l’iniziativa “L’innovazione che parla italiano” lanciata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese, e PNICube, Associazione Italiana degli Incubatori Universitari e delle Business Plan Competition locali. Si tratta di un premio volto a riconoscere il valore innovativo delle Startup tecnologiche.

Per poter partecipare le startup devono essere fondate da cittadini italiani e operare all’estero.

Questi i paesi in cui possono operare: Argentina, Australia, Austria, Brasile, Canada, Cina, Rep. di Corea, Danimarca, Egitto, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, India, Israele, Messico, Paesi Bassi, Russia, Serbia, Spagna, USA, Sud Africa, Svezia, Svizzera e Vietnam.

Alla startup vincitrice sarà consegnata una medaglia e un diploma del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in occasione della Conferenza degli Addetti Scientifici il prossimo 10 gennaio 2017 a Roma alla presenza del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Paolo Gentiloni, e della Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Stefania Giannini.

La scadenza per la presentazione delle candidature è il 16 ottobre 2016.

Per consultare il bando, e scoprire come partecipare vai sul sito.

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.