Lombardia: approvato il progetto di legge per “Manifattura 4.0”

 Lombardia: approvato il progetto di legge per “Manifattura 4.0”

manifattura4.0-2

[dropcap]R[/dropcap]icerca, innovazione e tecnologia, nuovi strumenti per il credito, semplificazione amministrativa e fiscale (con l’abbattimento degli oneri regionali per 5 anni alle nuove imprese), internazionalizzazione, integrazione tra formazione professionale, ricerca e lavoro artigiano, passando per il raccordo tra università, centri di ricerca e imprese, per accrescere la competitività e sviluppare l’innovazione del sistema, promuovendo la cultura imprenditoriale nei giovani. Sono questi alcuni dei punti fondamentali del nuovo progetto di legge ‘Manifattura  diffusa 4.0’, approvato dalla Giunta regionale lombarda e illustrato in conferenza stampa dall’assessore alle Attività produttive, Ricerca e Innovazione Mario Melazzini.

SECONDO PILASTRO INNOVAZIONE SISTEMA – “A un anno dall’approvazione della Legge ‘Impresa Lombardia’ – ha spiegato Melazzini – vogliamo creare un secondo pilastro per il sostegno all’innovazione del sistema. Vogliamo valorizzare le nostre imprese, richiamando i quattro simboli delle rivoluzioni industriali: cacciavite, computer, robot e internet. Obiettivo della proposta è riconoscere e far emergere il fenomeno in atto, comunemente definito ‘terza rivoluzione industriale’. Vogliamo fornire strumenti innovativi finalizzati a incrementarne la capacità competitiva delle imprese lombarde e favorire la re-industrializzazione nell’innovazione, così come un rapporto virtuoso tra ‘saper fare’ tradizionale e propensione all’innovazione”.

I PRINCIPI – “La proposta di legge – ha aggiunto Melazzini – si fonda su una nuova visione del sistema impresa lombardo: dai settori produttivi all’impresa diffusa. Il superamento delle rigide delimitazioni dimensionali e settoriali sposta il focus sulle modalità di produzione e organizzazione in grado di dare valore distintivo al prodotto: tradizione, tecnologia e bellezza per sfidare il mondo”. Per definire i contenuti della nuova normativa, è stato svolto un ampio percorso di consultazione e condivisione con associazioni di categoria, mondo produttivo e accademico.

LE RISORSE – Per la realizzazione delle diverse Misure – che saranno attuate in sinergia con il Piano Strategico ‘Innova Lombardia’ – verranno utilizzate risorse regionali, nazionali ed europee (programma POR FESR in particolare), pari a circa 580 milioni di euro.

Questi i punti fondamentali del progetto di legge ‘Manifattura diffusa 4.0’.

PROMOZIONE MANIFATTURA INNOVATIVA – Previsti nuovi percorsi formativi, la promozione della nascita di nuove imprese e la loro libera aggregazione.

RICERCA, INNOVAZIONE, TECNOLOGIA – Punto fondamentale delle nuove norme è l’integrazione tra formazione professionale, ricerca e lavoro artigiano, in raccordo con Università, Centri di ricerca e imprese, anche in ambito internazionale. Previsto anche il sostegno alla progettazione e all’acquisto di tecnologie innovative e strumenti creativi e misure volte ad assicurare gli acquisti da parte della Regione e del sistema regionale, attraverso gli appalti pre-commerciali e gli appalti pubblici per l’innovazione.

LABORATORI E OFFICINE PER RICERCA E INNOVAZIONE – Viene favorita la messa a disposizione di spazi, aree, laboratori per la manifattura diffusa, valorizzando, attraverso specifici accordi, il patrimonio immobiliare degli enti del sistema regionale e di altri enti.

CONTRIBUTI E ACCESSO AL CREDITO – La legge stabilisce la possibilità di introdurre strumenti innovativi di finanziamento e patrimonializzazione, così come la promozione delle iniziative di finanziamento diffuso.

SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA E FISCALE – Si prevede una ulteriore razionalizzazione e semplificazione dei controlli, oltre che misure di semplificazione amministrativa, anche con il coinvolgimento delle Agenzie delle imprese o attraverso convenzioni con altri Enti pubblici. Quanto al fisco, si prevedono agevolazioni, nei primi cinque anni di vita dell’impresa, sulle misure di competenza regionale.

ACCOMPAGNAMENTO PER IMPRESE – Vengono promossi programmi straordinari per la crescita e l’internazionalizzazione delle imprese, coinvolgendo sistemi di promozione turistica e culturale, Università e istituzioni culturali. A chi partecipa a questi programmi saranno riconosciute forme particolari di accompagnamento e garanzia.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.