Manovra: Coldiretti, azzeramento Irpef per 400mila agricoltori

 Manovra: Coldiretti, azzeramento Irpef per 400mila agricoltori

Sono circa quattrocentomila gli agricoltori italiani che beneficeranno della cancellazione dell’Irpef agricola contenuta nella manovra che prevede anche la decontribuzione per le nuove imprese condotte da giovani e si aggiunge alle esenzioni dal pagamento su Irap e Imu. È quanto afferma il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo nell’esprimere apprezzamento per i contenuti della manovra annunciata dal premier Matteo Renzi e dal Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina «con una netta inversione di tendenza rispetto agli ultimi decenni che restituisce dignità al lavoro nei campi e sostiene la competitività delle imprese agricole italiane». «La manovra consente di recuperare risorse per gli investimenti finalizzati all’innovazione e alla crescita dell’occupazione in un settore particolarmente dinamico come l’agroalimentare Made in Italy – ha affermato Moncalvo nel commentare positivamente anche – per l’impegno del presidente del consiglio a tutelare il grano italiano che si trova in un difficile momento di crisi e a sostenere l’insediamento dei giovani che sempre piu’ numerosi popolano le campagne». L’agricoltura – ha concluso Moncalvo – torna finalmente ad essere un settore strategico nelle politiche del Paese a sostegno della ripresa economica ed occupazionale ma anche per gli effetti positivi sul piano ambientale, paesaggistico e culturale che tutti i cittadini possono apprezzare.

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.