Ministero del Lavoro: comunicazioni obbligatorie; segnali positivi nel primo trimestre 2014

 Ministero del Lavoro: comunicazioni obbligatorie; segnali positivi nel primo trimestre 2014

lavoro-2

[dropcap]N[/dropcap]el 1° trimestre 2014 i dati del sistema statistico delle Comunicazioni Obbligatorie mostrano ancora il perdurare della crisi nel mercato del lavoro dipendente e para subordinato, ma evidenziano dei segnali positivi. In particolare, rispetto al 4° trimestre 2013 si registra una diminuzione dell’andamento negativo delle attivazioni, dovuto soprattutto ad una buona ripresa nel mese di febbraio 2014.

Dal punto di vista contrattuale il contratto a tempo determinato con oltre 1,5 milioni di attivazioni registra un incremento del 2,8% rispetto al primo trimestre del 2013. Le modifiche introdotte dalla Legge n. 78/2014 su questa tipologia contrattuale potranno agire da acceleratore nel breve periodo, soprattutto in termini di durata dei rapporti di lavoro. Infatti, il mercato del lavoro risulta caratterizzato da molti rapporti a tempo determinato di durata inferiore al mese, che coinvolgono più volte lo stesso lavoratore (numero medio di attivazioni trimestrali per lavoratore 1,39).

L’industria in senso stretto è il settore economico che inizia la risalita (+ 6,5%) rispetto allo stesso trimestre di un anno prima, in linea con quanto segnalato da altri indicatori statistici, in particolare  l’aumento della produzione industriale.

Le cessazioni dei rapporti di lavoro sono in calo tendenziale (-1,6%) rispetto al primo trimestre 2013, con riduzioni importanti per la fine di rapporti di lavoro dovute a cessazioni di attività (-24,7%) e a licenziamenti (-8,4%).

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.