Mobile: 3 idee crosscanale per usarlo per crescere

 Mobile: 3 idee crosscanale per usarlo per crescere

mobile-1

[dropcap]F[/dropcap]atto numero 1: le connessioni “mobile” guidano la crescita di internet in Italia. Vediamo questo dato più da vicino. Nell’ultimo anno i volumi di traffico internet da smartphone sono aumentati del 26%. Se poi guardiamo ai tablet, la crescita è ancora più sostenuta: +48%. Chiudiamo il cerchio guardando ai volumi di traffico da pc: siamo a 0,9%. È quindi un fatto che il mobile in Italia (1) guidi la crescita della eEconomy e (2) non cannibalizzi il traffico da pc, ma crei piuttosto volumi e cioè accessi alla rete incrementali (Dati: Audiweb FY 2014).

Fatto numero 2: in un mondo sempre più multicanale come quello descritto dall’assunto 1, una strategia di marketing che punti sulla crosscanalità e una necessità, non una scelta. Se, infatti, internet è un nuovo canale consolidato, il mobile, che di internet è una parte sempre più consistente, porta a fare i conti con un’ulteriore modalità di contatto con i nostri consumatori. Potenziali e/o non. Con canale non intendiamo infatti altro se non proprio quel mezzo che mette l’impresa in contatto colla sua audience, di modo da parmettergli di comunicare e vendere.

Proviamo allora ad usare il mobile per fare più business e meglio.

Ecco 3 idee crosscanale:

1) Il mobile può essere il perno di una strategia crosscanale di acquisizione di nuovi clienti, sia per le pmi che per le grandi aziende. Questo deriva dal fatto che in quasi tutti i settori internet è la voce che cresce di più e meglio. E sul mobile si stanno concentrando tutti i trend positivi della rete. Ciò significa che la semplice decisione di avere un sito mobileready (cioè ottimizzato per smartphone/tablet; oppure un m.site; oppure una app) porterà con se nuovi clienti attraverso un canale che è a tutti gli effetti incrementale. Si possono poi costruire delle campagne di acquisizione via social networks di nuove leads (es. con Linkedin) o di nuovi clienti (es. con Facebook); di norma lo si implementa attraverso delle campagne di marketing a pagamento. E questi nuovi clienti potranno poi ‘consumare’ in 2 modi: a) o sui vostri canali online (il vostro eCommerce, ad esempio, ma anche la vostra pagina di Facebook) oppure b) sui tradizionali canali offline.

2) Curare in maniera crosscanale la vostra strategia è una necessità. Non si può infatti ormai pensare di fare diversamente, vale a dire ad esempio di essere una azienda con una certa identità offline e con un’altra online. Invece, è importante garantire un’esperienza “unica” ai clienti acquisiti. Questo tema è sempre più centrale perché i vostri clienti ‘surfano’ già abitualmente da un canale all’altro. Questa è una considerazione anche di buon senso: quante volte infatti ognuno di noi, durante la stessa giornata, va sullo stesso sito internet prima dal proprio smartphone (ad esempio andando al lavoro) e poi dal pc in ufficio; e quante volte questa esperienza si traduce infine in un acquisto offline, ad esempio nel punto vendita sotto casa. E’ cruciale allora avere un mix di comunicazione che parli di voi in maniera coordinata attraverso i diversi mezzi; ma che consenta anche di iniziare alcune operazioni su un canale e non doverle poi ricominciare da zero su un altro per una disomogeneità lampante nei diversi canali (un buon esempio è un differenziale notevole nei prezzi).

3) Infine, puntare sul mobile permette di fidelizzare i vostri clienti. Primo, perché lo smartphone è ormai un partner imprescindibile di tutti gli Italiani; la penetrazione dei cellulari nel nostro paese è oltre il 150% (abbiamo cioè in media 1,5 cellulari a testa). Non c’è mezzo migliore del mobile allora per far partire la propria strategia di marketing ‘vicino’ ai vostri clienti. Ma c’e’ di più. Attraverso un’App, solo per fare un esempio, potrete mandare delle notifiche periodiche ai vostri clienti abituali. Così sarà molto facile informarli di nuove promozioni, o di nuovi prodotti appena arrivati nel loro negozio di fiducia. E questa strategia avrà due conseguenze dirette sulle vostre vendite: garantirà infatti a) più spese singole dello stesso consumatore, e b) porterà con se anche uno scontrino medio più alto, grazie ad un carrello con sempre più prodotti (quelli in promozione, ad esempio).

Se state cercando di ampliare il vostro business, il mobile è una buona scelta. Gli utenti che lo usano lo stanno infatti utilizzando sempre di più (+26% smartphone e +48% tablet). E sempre più spesso sarà il primissimo punto di contatto tra i vostri clienti potenziali e la vostra impresa.

Federico Corradini
Logo-xChannel

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.