Nasce export lab, il servizio di intelligence per l'internazionalizzazione delle pmi

 Nasce export lab, il servizio di intelligence per l'internazionalizzazione delle pmi

Per molte pmi l’internazionalizzazione è una strada obbligata per ricercare nuovi mercati e nuove opportunità di crescita. Ma per avere successo all’estero è necessario identificare i mercati giusti, trovare i corretti canali di distribuzione e reperire contatti con i potenziali clienti. Oggi è nato Export Lab, lo strumento innovativo di supporto alla pianificazione strategica e commerciale dell’export aziendale di CRIBIS D&B e Co.Mark rivolto in particolare alle medie imprese manifatturiere, che consente di individuare le migliori opportunità all’estero, usufruendo del patrimonio informativo di CRIBIS D&B (la società del Gruppo CRIF fortemente specializzata e con elevate competenze nella business information) e delle competenze specifiche di Co.Mark (società nata nel 1998 che svolge attività di consulenza nel temporary management per la ricerca di clienti e la creazione di reti commerciali in Italia e all’estero).

A differenza di un classico International Business Plan, Export Lab è uno strumento concreto e immediatamente applicabile dal comparto commerciale-export per l’internazionalizzazione dell’azienda.
Un prodotto unico nel suo genere che, partendo da un’analisi approfondita della situazione di prodotti, mercati e canali di distribuzione dell’impresa, utilizza modelli messi a punto in anni di esperienza diretta sul campo con aziende di differenti settori merceologici e consente di definire:

  • i migliori mercati obiettivo per l’azienda e i suoi prodotti rispetto a tutti i Paesi del mondo;
  • i canali di distribuzione ideali rispetto ai mercati obiettivo prescelti;
  • un’analisi di dettaglio sui mercati esteri di presenza e sui canali di distribuzione, più un’analisi di confronto sull’orientamento all’export dei principali competitors di riferimento;
  • la migliore strategia di export personalizzata in termini di prodotto (selezionando quelli più adatti in presenza di gamma di prodotti), di mercati e di canali di distribuzione, individuando quelli ideali per l’azienda e i suoi prodotti, oltre al migliore approccio per il processo di approccio;
  • un primo elenco di 10 potenziali clienti e distributori.

Tutti i dati quantitativi e qualitativi raccolti da Export Lab sono frutto di una combinazione fra un’analisi di dati sofisticati e costantemente aggiornati e la capitalizzazione di esperienze di Temporary Export Manager operanti su diversi mercati del mondo per aziende appartenenti a diversi settori merceologici.

«CRIBIS D&B è leader in Italia per le informazioni sulle aziende estere e per l’export –  commenta Marco Preti, Amministratore Delegato di CRIBIS D&B -. Da sempre le aziende italiane si rivolgono a noi per valutare le loro controparti o per trovare nuovi clienti e fornitori all’estero. Pertanto, per noi Export Lab significa quindi completare la nostra offerta con uno strumento che, con un investimento contenuto, consenta anche alle pmi di individuare i mercati migliori e sfruttarne le opportunità».
«L’accordo raggiunto con CRIBIS – aggiunge Massimo Lentsch, presidente di Co.Mark spa – ci consente di far conoscere a un maggior numero di utenti gli strumenti che sono stati creati capitalizzando anni di esperienza diretta maturata al fianco delle aziende con le quali condividiamo, giorno dopo giorno, difficoltà e successi. Una joint che penso sia di grande utilità per entrambi a tutto vantaggio delle imprese italiane».

Redazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.