Navigazione Internet? Con tempi di caricamento superiori ai 5 secondi si perdono il 90% delle visite

 Navigazione Internet? Con tempi di caricamento superiori ai 5 secondi si perdono il 90% delle visite

L’ottimizzazione di un sito web diventa sempre più importante quando si tratta di fidelizzare gli utenti. Se il tempo di caricamento di ciò che vogliamo vedere è troppo lungo, la probabilità di abbandonare il sito web aumenta esponenzialmente. Secondo SiteGround, tempi di caricamento superiori a cinque secondi comportano una perdita di circa il 90% delle visite.

Una velocità di download accettabile è inferiore ai 2 secondi, limite oltre il quale gli utenti tendono ad abbandonare la navigazione”, commenta Luca Rodino, Responsabile per il mercato italiano di SiteGround, “è quindi consigliabile intervenire subito se il caricamento del nostro sito risulta superiore ai 2 secondi”.

Si tratta di dati confermati da diverse ricerche globali. Toptal ha quantificato che i venditori online perdono circa 2 miliardi di dollari in vendite ogni anno proprio a causa della lentezza dei loro siti. The American Genius le fa eco dichiarando che per ogni dollaro investito nella user experience del proprio sito si traduce in un profitto da 2 a 400 volte maggiore. Questo a testimonianza di quanto sia necessario lavorare sulla user experience per favorire i processi di acquisto e quanto l’esperienza digitale sia diventata ormai un terreno di forte competizione tra i brand nel tentativo di catalizzare l’attenzione dei potenziali clienti verso i propri servizi.

Tenendo conto di questi dati, non c’è dubbio che uno degli indicatori per misurare l’esperienza dell’utente è la velocità di caricamento e il miglioramento di questa esperienza è sempre più una priorità per le aziende. In questo contesto, SiteGround rivela i principali vantaggi dell’utilizzo degli ottimizzatori web, tra i quali spiccano i seguenti:

  • Buoni risultati e migliore posizionamento SEO. Un sito web con buoni contenuti, ottimizzato e veloce, si traduce in un posizionamento duraturo nel tempo, occupando posizioni di rilievo nei motori di ricerca. Allo stesso modo, queste posizioni garantiscono un più elevato numero di click sul sito. La maggior parte degli utenti tende a cliccare sui risultati organici piuttosto che su quelli sponsorizzati o a pagamento.
  • Maggiore visibilità del brand. Trovandosi in posizioni strategiche nei motori di ricerca, gli utenti assoceranno il sito web a buoni risultati e quindi l’immagine del brand migliorerà.
  • Migliore user experience. Con l’aiuto di alcuni plugin e/o strategie di ottimizzazione, è possibile migliorare i risultati di caricamento di un sito web, ottimizzando così l’esperienza dell’utente. Un aspetto fondamentale per il posizionamento sui motori di ricerca. In questo contesto, la velocità e l’esperienza dell’utente sono correlate. Se il sito web è progettato e ottimizzato correttamente, l’esperienza dell’utente migliorerà e con essa tutti i vantaggi connessi, come l’aumento delle vendite, la ripetizione degli acquisti, l’immagine del marchio e un lungo eccetera.
  • Ottimizzazione dei contenuti multimediali. Gli elementi multimediali, come foto e video, sono la parte più pesante del sito e un punto importante per l’ottimizzazione. In questo senso, i plugin e le strategie di ottimizzazione rendono il caricamento di questi elementi molto più veloce e quindi migliorano l’esperienza dell’utente.

Per questo motivo stanno diventando sempre più popolari plugin come SiteGround Optimizer, che migliora significativamente le prestazioni dei siti web WordPress, indipendentemente dalla piattaforma di hosting su cui sono ospitati. Questo plugin aumenta la velocità dal 200 al 500% con un solo click. Quello che prima richiedeva 15 secondi per essere caricato, con SG Optimizer è possibile caricarlo in un secondo”, afferma Luca Rodino.

L’ottimizzazione è quindi fondamentale per qualsiasi sito web, per garantire la visibilità dei contenuti e aiutarli a comparire nelle prime posizioni dei motori di ricerca. Secondo SiteGround, il tempo di caricamento è fondamentale: un ritardo di 1 secondo si traduce in un 11% in meno di visite web e in una diminuzione del 16% della soddisfazione degli utenti, un problema per qualsiasi e-commerce.

Ottimizzando il sito web, si ottiene una migliore esperienza dellutente, che avrà un impatto positivo sui profitti. Gli utenti apprezzeranno l’esperienza di navigazione e torneranno senza dubbio”, conclude Rodino.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.