Nel Lazio, imprese e Università a braccetto per l’innovazione tecnologica

 Nel Lazio, imprese e Università a braccetto per l’innovazione tecnologica
Foto di ThisIsEngineering da Pexels

Nei giorni scorsi, la Regione Lazio ha presentato il bando “Intervento per il rafforzamento della ricerca nel Lazio – incentivi per i dottorati di innovazione per le imprese” per cofinanziare circa 100 dottorati industriali ad alto contenuto innovativo promossi dalle partnership tra università, PMI e grandi imprese ed enti pubblici. Il tutto, attraverso le risorse messe a disposizione dal Fondo Sociale Europeo.

L’obiettivo, si legge nella nota diffusa dalla Regione, è “valorizzare i giovani laureati delle università, creare e facilitare i rapporti di collaborazione tra atenei e imprese, innovare il modello produttivo laziale investendo in ricerca e sviluppo e favorire l’inserimento lavorativo di giovani altamente qualificati”.

Con una dotazione di 3 milioni di euro, in pratica, il bando promuove e implementa la collaborazione tra il sistema della ricerca e dell’innovazione e le imprese del Lazio.

Le proposte progettuali, della durata di tre anni, dovranno essere presentate dalle Università statali e private in partnership con Piccole, Medie e Grandi Imprese, Enti pubblici che abbiano la sede nel Lazio. Destinatari saranno i laureati, a patto che non siano dipendenti delle medesime aziende e che siano residenti o domiciliati nel Lazio.

La presentazione delle domande potrà avvenire fino alle 12:00 di giovedì 29 ottobre 2020. Per informazioni più dettagliate, si può consultare la documentazione completa pubblicata sul sito della Regione Lazio.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.