Occupazione. Un impiegato su 20 lavora nel settore turismo

 Occupazione. Un impiegato su 20 lavora nel settore turismo

Quasi il 5% dell’occupazione dipendente in Italia è impiegata nel settore turismo. Decisivo il contributo delle donne, che rappresentano circa il 60% dell’occupazione dipendente e dei giovani a cui va una quota del 63%.

È quanto emerge da un’analisi degli archivi Inps, elaborata da Federalberghi e Fipe, in partnership con l’Ebnt, Ente bilaterale nazionale del turismo). Il Quarto Osservatorio sul Mercato del lavoro del Turismo in Italia conferma il settore tra quelli trainanti dell’economia del Paese.

I lavoratori dipendenti occupati in Italia nelle aziende legate al turismo sono stati 954.850 (media annua), di cui il 43% uomini e il 57% donne per un’età media di 36 anni.

Il settore si conferma punto di riferimento per l’occupazione giovanile con 602 mila dipendenti (il 63% del totale) under 40 anni e 342 mila under 30. in un momento in cui l’accesso al mercato da parte dei giovani risulta particolarmente difficile. Nel settore turismo il numero delle lavoratrici supera di gran lunga quello dei lavoratori. Dai dati risultano, infatti, 544.393 donne rispetto a 410.457 uomini.

«Da notare anche come sono molte le donne che, nel nostro Paese, lavorano nel turismo. Rappresentano il 60% degli addetti, e questo è un fatto positivo – sottolinea Lucia Anile, vice presidente Ebnt -. E poi c’è la Lombardia, tra le prime cinque regioni italiane che hanno impegnato più lavoratori dipendenti proprio nel turismo: sono 170.107 su un totale nazionale di 954.850 occupati».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.