Una redazione di oltre 100 collaboratori, esperti delle tematiche che stanno a cuore alle imprese

OiRA, emanata la nuova circolare Ministero del Lavoro-Inail per la valutazione dei rischi nelle attività di ufficio

Photo by LYCS Architecture on Unsplash

È stata firmata la nuova circolare Ministero del lavoro e delle politiche sociali – Inail che aggiorna, integrando e sostituendo, la precedente del 25 luglio 2018. Il provvedimento ha ad oggetto l’applicazione del decreto ministeriale n. 13/2018, di adozione dello strumento di supporto per le micro, piccole e medie imprese, dedicato al settore “uffici” e sviluppato secondo il prototipo europeo OiRA (Online Interactive Risk Assessment), nella versione aggiornata del software.

Un applicativo per la sicurezza nelle pmi. Realizzato dall’Agenzia europea per la salute e la sicurezza sul lavoro (Eu-Osha), OiRA è un software di valutazione interattiva dei rischi online, che segue le impostazioni fornite dalle direttive comunitarie su salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. L’obiettivo è offrire un supporto concreto nella valutazione dei rischi nei luoghi di lavoro e nell’elaborazione e redazione del relativo Documento di valutazione dei rischi (Dvr) attraverso un percorso guidato.

Informazioni e indicazioni per gli utenti. Suddivisa in una premessa e in sette paragrafi, la circolare spiega analiticamente la funzione dello strumento, le modalità di accesso, il campo di applicazione nonché l’intero processo di valutazione dei rischi con la conseguente individuazione delle misure di prevenzione e protezione adottate.

Come accedere al tool, disponibili due versioni. Il tool è accessibile collegandosi al sito internet Oira project di Eu-Osha, come pure dai siti internet del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e dell’Inail tramite link diretto. Dalla pagina di Benvenuto, effettuando il login o eseguendo una sessione di prova, sarà possibile selezionare la versione del tool che si desidera utilizzare: “Uffici: vecchia versione”disponibile fino al 31 dicembre 2020, per permettere a chi l’abbia già utilizzata di continuare ad avere accesso alle valutazioni inserite e stampare il relativo Dvr; oppure “Uffici: nuova versione”, per chi si accinge a una nuova valutazione dei rischi.

Le novità dell’applicativo 2020. Nella nuova versione, aggiornata nel layout che permette una più semplice fruizione dei contenuti, è stata migliorata, tra l’altro, l’interfaccia con l’utente, che consente un accesso più immediato alla possibilità di individuare le misure obbligatorie e di miglioramento già adottate in azienda nella fase di identificazione dei rischi, e una più facile adattabilità alle esigenze delle singole aziende nella sezione di compilazione del piano di miglioramento. È stato infine predisposto un nuovo format per il report, ovvero il Dvr, che si presenta adesso nella veste di tabella, agevolando l’immediata riconoscibilità, per ciascun rischio, delle misure già adottate.

Redazione

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.