Ok del Parlamento ai provvedimenti per esodati, maternità e donazione

 Ok del Parlamento ai provvedimenti per esodati, maternità e donazione

Soddisfazione del Ministro Giovannini per i provvedimenti in tema di esodati ed estensione benefici pensionistici per maternità e donatori sangue.

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Enrico Giovannini, esprime soddisfazione per le decisioni del Parlamento che hanno accolto quanto aveva auspicato in occasione delle audizioni in materia pensionistica alla Camera e al Senato l’8 ottobre scorso.

Per quanto riguarda gli esodati, con il disegno di legge di stabilità, potranno arrivare a 15mila i lavoratori nei cui confronti sono state previste in via diretta disposizioni di favore in materia previdenziale, in tal modo confermando il carattere prioritario che questo tema ha assunto nell’agenda del Ministero e del Governo.

In particolare, i più recenti interventi di salvaguardia hanno riguardato circa 6.500 lavoratori oggetto di licenziamenti individuali (D.L. IMU-CIG attualmente in conversione al Senato), circa 2.500 lavoratori che assistono familiari gravemente disabili (secondo quanto previsto da un emendamento del Governo al DDL di conversione del D.L. 101 del 2013, appena approvato dalla Camera) e i circa 6mila prosecutori volontari del DDL di stabilità.

Particolare soddisfazione “per il riconoscimento del valore sociale della maternità e della donazione” viene poi espressa dal Ministro per l’approvazione, in sede di conversione del D.L. 101, dell’emendamento che estende i benefici in materia di accesso alla pensione anticipata, oltre ai donatori di sangue, anche a chi (e si tratta di migliaia di persone) ha usufruito dei congedi di maternità e paternità, compresi i periodi di astensione facoltativa. In questo modo viene riconosciuto l’elevato valore sociale di questi comportamenti, di cui beneficia l’intera collettività nazionale.

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.