Una redazione di oltre 100 collaboratori, esperti delle tematiche che stanno a cuore alle imprese

Osservatorio Confturismo-Istituto Piepoli: addio al megaponte, ma continua la voglia di vacanza

Ad aprile l’indice di fiducia del viaggiatore ha raggiunto un valore pari a 67 punti, in leggera crescita rispetto al mese precedente e, soprattutto, il più alto mai registrato nel 4° mese dell’anno.

Con la fine del “megaponte” di Pasqua, 25 Aprile e Primo Maggio, l’analisi si è concentrata sulle vacanze di fine primavera – inizio estate. Entro la fine di Giugno, oltre un quarto degli italiani ha intenzione di passare almeno una notte fuori casa, oltre alla vacanza del “megaponte”. Si aggiunge un ulteriore 30 per cento di indecisi, che potrebbero comunque partire. La durata media di tale vacanza di fine primavera – inizio estate sarà di 3,7 notti nel mese di maggio e si allungherà a 6 notti nel mese di giugno, indicando l’arrivo della stagionalità estiva.

Le mete preferite saranno le città d’arte “tradizionali” come Firenze, Roma e Venezia, ma anche Milano, Napoli, Verona e Matera.

Per quanto riguarda le destinazioni europee le città preferite sono Madrid, Barcellona, Parigi e Londra, mentre New York è la meta più desiderata a livello extra-europeo.

Nel prossimo trimestre aumenta la voglia di mare, tanto che le destinazioni della costa crescono nelle preferenze di 13 punti percentuali rispetto al mese precedente, tornando in cima alla classifica.

Visitare musei, monumenti e mostre rimane comunque la motivazione principale di viaggio per quasi un italiano su due.

L’analisi si è inoltre focalizzata su una tematica sempre più importante: la sostenibilità ambientale.

Durante le vacanze circa un terzo degli italiani sono propensi a noleggiare dei mezzi elettrici (auto, scooter o biciclette) e sono proprio i giovani a portare avanti questa rivoluzione anche nel modo di spostarsi durante le vacanze: quattro su dieci sono propensi a noleggiare un mezzo rispettoso dell’ambiente.

LA RILEVAZIONE IN DETTAGLIO

Confturismo-Confcommercio in collaborazione con l’Istituto Piepoli, ha effettuato la consueta analisi dell’indice di fiducia del viaggiatore italiano. Nel mese di aprile l’indice è cresciuto ancora, fino a raggiungere 67 punti, vale a dire il valore più alto mai registrato nel il mese di aprile.

Rispetto a marzo il valore cresce di un punto e siamo ben 4 punti sopra lo stesso periodo dello scorso anno. Nelle ultime ricerche, l’attenzione si era concentrata sul “megaponte” di Pasqua, 25 Aprile e il 1 Maggio. In questa ultima analisi abbiamo invece studiato quelle che saranno le vacanze di fine primavera – inizio estate.

Entro la fine di giugno oltre un quarto degli italiani ha intenzione di passare almeno una notte fuori, oltre a quella del “Megaponte”. C’è poi un ulteriore 30 per cento che ancora non sa se farà una vacanza in questo prossimo periodo.

Un valore elevato che vede al contempo un allungamento progressivo della durata media di notti fuori casa. In particolare si evidenzia che da 3,7 notti per vacanza nel mese di maggio, si passerà a circa 6 notti nel mese di giugno.

Le mete più desiderate rimangono le città d’arte, così come durante il “Megaponte”. Tra le mete più ambite vi sono infatti Firenze, Roma, Milano e Venezia e, oltre a Verona, Napoli e Matera.

A livello europeo sono in cima alle preferenze Madrid, Barcellona, Parigi e Londra, mentre New York è la meta extra-europea preferita.

La motivazione principale di quasi la metà degli italiani rimane quella di visitare musei, monumenti e mostre.

La voglia di mare torna in cima alle preferenze nel prossimo trimestre, crescendo di addirittura 13 punti percentuali rispetto al mese di marzo: un risultato che indica che, dopo una stagione meteo non troppo favorevole nel corso del “Megaponte”, resta voglia di “vita da spiaggia”.

L’analisi si è infine concentrata su un tema sempre più al centro dell’attenzione: la sostenibilità ambientale. La mobilità durante le vacanze è molto importante e si è evidenziato che quasi un terzo degli italiani sono propensi ad utilizzare mezzi elettrici, vale a dire auto, scooter o biciclette elettriche per i propri spostamenti.

Sono proprio i giovani, la categoria più sensibile a questa tematica: circa quattro giovani su dieci sono propensi a muoversi in maniera sostenibile durante le loro vacanza. La sostenibilità ambientale sta dunque diventando un elemento sempre più importante nelle vacanze degli italiani.

Redazione

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.