Pagamenti internazionali e rischio del credito nelle L/C (lettera di credito) o nel C.A.D. (pagamento contro documenti)

 Pagamenti internazionali e rischio del credito nelle L/C (lettera di credito) o nel C.A.D. (pagamento contro documenti)

businessman-1071758_640

Con le possibilità date da internet è facile poter leggere articoli che riguardano  l’argomento TRADE FINANCE – CASH & CREDIT FINANCE  (INCASSARE UN CREDITO).  Quello che si può  constatare dalle letture  è che molto spesso  si tratta di  “dottrina teorica ” e non “esperimentazione pratica” quella che definisco abitualmente “pratica sul campo”.

Dal sito americano http://www.letterofcredit.biz/ risulta, in un articolo, come L/C (lettera di credito) e C.A.D. (pagamento contro documenti)  siano le forme di pagamento più utilizzate nel commercio internazionale. La somma di entrambe supera il 50% in tutte le pratiche di trade finance.   L’articolo prosegue segnalando somiglianze e differenzazioni tra le due modalità. Somiglianze (aspetti comuni ad entrambe le modalità) come: A) entrambi i metodi di pagamento sono eseguiti tramite Banche;  B) i documenti svolgono un ruolo chiave;  C) sono disciplinati da norme accettate a livello internazionale (UCP600 per le lettere di credito URC 522 per i CAD –  norme principali che poi hanno un seguito di precisazioni normative).

Tra le differenze vengono evidenziati 6 aspetti:

° Governing Rules :  (norme relative) come già scritte quelle emesse dalla ICC INTERNATIONAL  ( UCP 600 e URC 522).

° Transaction Flow :  ( flusso delle transazioni) I Crediti Documentari (lettere di credito) sono aperti su  richiesta dell’Acquirente. Gli Incassi Documentari (C.A.D.) sono iniziati dagli Esportatori.

° Risk Degree :  (grado di rischio) Le lettere di credito danno maggiori garanzie agli esportatori e per questo maggiormente richieste dagli Esportatori nel commercio internazionale.

° Responsibilities of Banks : (responsabilità delle banche) in un Credito Documentario (L/C) la Banca dell’Acquirente “ha a disposizione l’importo convenuto” aprendo un affidamento. La Banca del Venditore può essere “semplice ufficio postale” (nel caso di L/C NO CONFIRM) o, invece “parte coinvolta” (nel caso di L/C WITH CONFIRM).  Negli Incassi Documentari entrambe le Banche sono semplici “uffici postali” che in base alle normative vigenti obbligano la Banca del Cliente a consegnare i documenti solo dietro pagamento (o accettazione in caso di pagamento dilazionato) della fornitura.

° Complexity :  (complessità) Gli Incassi Documentari sono evidentemente più semplici (dal punto di vista operativo della negoziazione) dei Crediti Documentari.

° Cost :  (costo) evidentemente gli Incassi Documentari sono decisamente inferiori come costo ai Crediti Documentari (anche perché con questa metodologia l’Acquirente deve avere preventivamente a disposizione i fondi o farsi affidare dalla Banca che emette la L/C).

E qui l’articolo finisce!  (dal mio punto di vista, credo, fatto da un bancario – “teoria” –  dove mancano ampi pezzi a livello pratico!).

Tralasciamo forzatamente (per non rendere lunghissimo l’articolo) limitazioni di importazione, licenze e certificazioni necessarie ( la merce arrivata in Dogana di importazione può correre il rischio di rimanere bloccata e dopo una certa giacenza essere venduta all’asta), etc.  e limitiamoci ad aspetti base fondamentali che riguardano tutte le modalità di pagamento ma soprattutto L/C e C.A.D. che abbiamo scelto  “per sentirci maggiormente garantiti”.

Esempio gli INCOTERMS (dove passano i rischi assicurativi e come avviene la resa); altro esempio il PASSAGGIO DI PROPRIETA’ (aspetto da ben definire in fase contrattuale tenendo conto che ha minimo valore far riferimento  nel contratto agli articoli 1523 e 1456 del  codice civile italiano…. esistendo nel mondo il diritto CIVIL LAW, COMMON LAW e ISLAMIC LAW, e non quello italiano….).

Se con una resa “poco attenta” consegniamo la merce all’acquirente lui potrebbe benissimo non andare in Banca per pagare sia che parliamo di L/C che di C.A.D. Altrettanto in base al tipo di spedizione una CMR (per il trasporto su ruote) o una AWB (per il trasporto aereo) i documenti non sono rappresentativi della merce (lo è solo la B/L). Quindi anche in questo caso l’Acquirente può trovarsela in casa o  ritirare la merce senza andare in Banca a pagare!!  Per quanto riguarda la B/L – Bill of lading offre maggiori garanzie ma ci sono Paesi dove riescono a fare di tutto e di più ritirando la merce senza polizza di carico…………..

Quindi? come fare?

Soluzioni ci sono ma devono essere preventivamente valutate. “Una vendita internazionale deve coinvolgere sempre diversi settori Aziendali. Oltre al commerciale anche  i settori tecnico, logistico, amministrativo, finanziario, legale”.  E chi gestisce e coordina l’operazione fa Trade Finance.

 

Danilo Galmozzi

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.