Una redazione di oltre 100 collaboratori, esperti delle tematiche che stanno a cuore alle imprese

Perché scegliere l’inbound marketing? Le differenze tra comunicazione on e offline!

inbound-marketing-1

[dropcap]P[/dropcap]arlandovi di nuovi obiettivi e inbound marketing per il nuovo anno, ho fatto accenno ad alcune tecniche, utili sia alle vostre attività e sia al vostro personale.

A differenza del marketing tradizionale (definito outbound marketing)  che si concentra in prevalenza sulle modalità di ricerca dei clienti (TV, radio, stampa, fiere ecc), l’inbound marketing mira a trasformare le attività di marketing in attività di valore grazie ai contenuti di qualità e al loro posizionamento. L’ essere presenti, al momento giusto e nel posto giusto è il motto, in sintesi, del nuovo modello. Il focus principale, come avrete notato, è posizionato sul contenuto di qualità e come veicolarlo verso il vostro pubblico.
La domanda “come mai questo cambio di rotta?” sorge spontanea e se partiamo dal titolo di questo articolo la risposta non impiega molto tempo ad arrivare.
Il Marketing tradizionale non è morto, solamente non è più così efficace come lo è stato in passato. Vi sono nuovi canali dove il vostro pubblico è presente e per un tempo maggiore, esso stesso si presta ad esservi presente e al voler essere raggiunto. Insomma non sarete più (o quasi) voi a rincorrere il cliente ma sarà lui che ricercando quando serve toh! vi incontra per caso.. capite però, che se pur l’incontro appare casuale, dovreste essere comunque presenti 🙂

I consumatori navigano la maggior parte del tempo, via tablet pc o smartphone, il settore “internet”si evolve proponendo un mezzo a due vie di comunicazione che aumenta l’interazione fra brand e pubblico. Di conseguenza è facile comprendere come i modelli di marketing tradizionale perdono di efficacia, sono modelli di promozione vendita abbastanza invasivi.

Allora perché implementare tattiche inbound? Proviamo a vedere qualche strategia con una infografica (qui in versione integrale).

In confronto all’outbound marketing, cioè le attività volte a promuovere i vostri servizi e prodotti sul consumatore in modo intrusivo, l’inbound si focalizza sull’attenzione del consumatore potenziale creando fiducia grazie ai contenuti di qualità. Per contenuti di qualità si intendono i contenuti utili ovvero che aiutano le persone a risolvere i loro problemi, che forniscono una risposta alle loro domande.
Perché dare vita a questo nuovo modello relazionale? Per apportare benefici alla vostra attività come:

  • la maggiore interazione;
  • la conoscenza della realtà aziendale nei modi scelti dal consumatore potenziale;
  • e l’ ottenere un contatto qualificato.

Pure in questa nuova realtà digitale vi sono modalità a pagamento mentre altre sono disponibili gratuitamente. Quali scegliere? I contenuti non a pagamento sono percepiti come più validi e veritieri, questo non significa che investire economicamente sia errato, ma indica solamente una strada da poter percorrere.

Gli utenti, poi, cercano su Google, si informano con il vostro sito web i forum e le recensioni disponibili in rete. Insomma non si informano soltanto con il vostro volantino ma con quanto dicono i motori di ricerca, ovvero quanto dicono gli altri supportati a loro volta da indici di gradimento attribuiti da altre persone che a loro volta hanno cercato quelle informazioni.

Da queste ricerche non sono esclusi i social network, parlo di tutti nessuno escluso!, in quanto sono piattaforme utili per creare community di seguaci del brand o del prodotto. Cosa farvene? Sicuramente è un ottimo bacino di contatti potenziali ricevuti senza sforzi ingenti, capaci di dirvi cosa approvano e cosa non condividono dei vostri messaggi.. forse non otterrete i numeri riportati nell’infografica, comprensibile perché fanno riferimento al mercato non domestico, ma sono certa che potrete ottenere ottimi risultati.. se non ne avete già in tasca 😉

Come attivare il nuovo modello di inbound marketing? Non correte, vi anticipo solamente che sarà l’argomento del prossimo articolo! 🙂

Buon lavoro!

Elena Mazzali
Transmedia Web Editor & Content Curator

avatar

Elena Mazzali

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.