Una redazione di oltre 100 collaboratori, esperti delle tematiche che stanno a cuore alle imprese

Perché un capo non funziona più?

leader-2

[dropcap]S[/dropcap]embra che sia la soluzione a tutti i mali. Ci serve un LEADER!! Ci serve in politica, nell’impresa, nelle associazioni, a volte in famiglia.
Sembra che ovunque ci sia da gestire l’attività di più di una persona, ci sia bisogno di Leader, oggigiorno.

Eppure un tempo bastavano i Capi, o le gerarchie formali: il Direttore, il Sovrintendente, “il più alto in grado” come si dice nelle gerarchie militari.

Cosa è cambiato? Perché un capo non funziona più?

Perché non è più sufficiente “insediarsi” per vedere riconosciuto il ruolo e ottenere i risultati.

In effetti la chiave di lettura è proprio quella del RISULTATO.
Noi di Fast R, Risultati Rapidi, la Società di consulenza a cui faccio capo, ne siamo ossessionati.
Oggi le organizzazioni e le imprese, in particolar modo, hanno bisogno di risultati, misurabili, quantificabili e oggettivi.
Per intenderci: Incremento del Fatturato, dei Profitti, un Marketing che porti un flusso di clienti etc.

Oggi questi risultati sono, come ieri, nelle mani dei tuoi collaboratori. Ma la differenza è data dal fatto che oggi, rispetto a ieri, sono nelle mani della loro Volontà di farteli conseguire. In pratica decidono loro se l’impresa avrà un successo oppure no.

Facciamo un esempio.
Un venditore della tua azienda si sveglia la mattina. Non ha molta voglia di uscire a cercare clienti, la giornata è così così e in fondo ha anche un poco di raffreddore.
Meglio stare a casa! Ci penseremo domani.
Un altro tuo venditore invece vede la giornata e pensa: «Non sarà certo un po’ di pioggia fermarmi. Per di più, con la pioggia, i clienti non usciranno e avrò maggiori possibilità di trovarli in casa!».
Risultato: per un venditore vendite zero. Per l’altro vendite record!

Oppure in Amministrazione. Il tuo addetto alla riscossione delle fatture decide che oggi non starà a lottare per incassare quella fattura  così importante per te: «In fondo non sono pagato abbastanza per stare a lottare con quegli scorbutici e del resto il mio lavoro qui non è neanche riconosciuto! Passo  la pratica all’ufficio legale!».
Risultato: i soldi non entrano, sei in affanno con la liquidità!

Possiamo fare tanti esempi su tutti i settori: il fatto è che il lavoro, spostandosi regolarmente da quello manuale a quello intellettuale, è sempre più nelle mani della MERA VOLONTÀ DI FAR BENE E DI RAGGIUNGERE I RISULTATI DEI COLLABORATORI.

Del resto pensaci: quante persone hai in produzione, tali che la loro produttività sia legata al ciclo di produzione? Ben poche credo.
Per il resto hai persone che lavorano nel campo della CONOSCENZA: dalle persone in amministrazione, ai venditori, al post vendita, al marketing. Tutte persone che DECIDONO OGNI GIORNO SE FARTI VINCERE O MENO.

Possiamo chiamare la spinta e il sostegno volontario dei tuoi collaboratori “APPORTO SPONTANEO”.
Oggi le imprese possono prosperare solo se l’apporto efficace delle persone che vi lavorano è elevato.
Ma trattandosi di un Apporto Spontaneo, cosa lo scatena?

In realtà noi (esseri umani) diamo regolarmente il nostro Apporto Spontaneo. Lo facciamo con i nostri figli, amici, parenti, con la squadra di calcio dove giochiamo o in parrocchia. Insomma, l’apporto spontaneo è ben presente, solo che manchiamo di scatenarlo nelle nostre aziende.

Un altro fattore che in questi ultimi anni ha scatenato il bisogno di Leadership è IL CAMBIAMENTO.

Mai, nella storia dell’Occidente, abbiamo avuto un ritmo di cambiamento come quello che oggi vivono le imprese. I cicli del prodotto, un tempo chiari, sono diventati tumultuosi. Per alcuni prodotti, come nell’elettronica di consumo, parliamo di mesi.
Mercati un tempo solidi diventano inesistenti, concorrenti spietati arrivano da oltre oceano e sconvolgono il mercato.

Senza cambiamenti è sufficiente gestire. Se il cambiamento è tumultuoso serve il Leader che abbia la visione chiara e la capacità di far cambiare velocemente il comportamento delle sue persone.

Stimolare le persone verso l’APPORTO SPONTANEO, condurre azienda e organizzazione attraverso il CAMBIAMENTO, ecco perché è necessario oggi nelle imprese un Leader efficace e perché è richiesto da tutte le organizzazioni.

Quindi il Leader:

  • IDENTIFICA LA STRADA DA SEGUIRE;
  • propone e modifica il COMPORTAMENTO delle persone;
  • si assicura il loro APPORTO SPONTANEO.

La sfida è sul tavolo: chi è disposto a giocarsi tutto per vincerla?

Fabrizio Cocco


Coaching di Impresa
Senior Consultant
www.fasterre.it
fabrizio.c@fasterre.it

avatar

Fabrizio Cocco

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.