Prantil: la trasformazione della mela

 Prantil: la trasformazione della mela

[sz-youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=7fQsETGF2rE” cover=”https://www.youtube.com/watch?v=7fQsETGF2rE” /]

[dropcap]L’[/dropcap]Azienda Agricola Prantil si occupa della coltivazione e produzione di mele della Val di Non. È una piccola azienda a conduzione familiare socia del consorzio Melinda e della Strada della Mela che, insieme alla vendita di mele, ha dedicato un ramo della propria filiera produttiva alla trasformazione delle stesse per ottenere: aceto, condimento balsamico, spremute e mele disidratate.

L’azienda possiede meleti biologici in Val di Non e una superficie dedicata ai piccoli frutti in Val di Rabbi nel parco dello stelvio, anche qui la coltivazione avviene con metodo biologico.
Tutte le mele vengono raccolte nel momento di giusta maturazione, seguendo i tempi della natura, e lavorate nel momento stesso della raccolta, infine lavorate a freddo. In base alla lavorazione, la mela viene grattuggiata, pressata tramite torchio che divide la parte fibrosa dal liquido. Il succo viene fatto decantare senza aggiunta di zuccheri, acqua, coloranti o conservanti e infine pastorizzato a una temperatura non troppo elevata. Questo trattamento assicura un aceto di mele o un succo che si conserva nel tempo ma che non presenta il gusto di mela cotta.
Anche nel caso dell’aceto, che è un prodotto fermentato, la Prantil non aggiunge nulla al solo prodotto, neanche i lieviti.
aziendainfiera-newlogo

Azienda in fiera

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.