Prendi tempo per pensare

 Prendi tempo per pensare

Hai mai sentito qualcuno dire “Vorrei fare quello che chiedi, ma non ho tempo”?

In realtà sta dicendo: “Non mi interessa quello che proponi… Non mi so organizzare…”

Il mondo è instabile e veloce

Viviamo in un mondo più veloce che perfetto. E sentiamo di non avere abbastanza tempo. Perché vogliamo fare troppe cose nel tempo che abbiamo.

È possibile fare due cose insieme? Certo, se sono banali. Ascoltare la televisione e bere un caffè. Ma non guidare l’auto e parlare al cellulare tenendolo in mano.

Non è possibile concentrarsi su due cose importanti nello stesso momento.

La maggior parte dell’attività conscia si svolge nella corteccia prefrontale del cervello e questa zona è responsabile di concentrazione, memoria a breve termine, risoluzione dei problemi e controllo degli impulsi. Se vuoi fare due cose insieme l’attenzione si divide. Aggiungendone una terza qualcosa viene tralasciato. Rimbalzare da un’attività all’altra, essere multitasking significa perdere tempo e fare errori. I ricercatori stimano che perdiamo il 28% di una giornata di lavoro media per dedicarci a un inefficace multitasking.

Naturalmente ci aspettiamo che i piloti di aereo e i chirurghi siano completamente concentrati su ciò che stanno facendo ed escludano dalla mente qualunque altra cosa. Eppure, il resto di noi si comporta diversamente. E non serve fare ricorso alla nostra forza di volontà. Che è come un muscolo, con una durata di tensione limitata. Noi agiamo come se fosse una riserva illimitata. Invece è come il cibo o il sonno, una risorsa preziosa e personale da gestire.

Poi c’è l’uso sbagliato del tempo. Non significa lavorare bene stivare l’agenda di impegni, essere sempre in movimento. Anche le formiche lo sono. A volte la super attività è un alibi per non pensare.

Il tuo business fuori dagli schemi

Le sfide di oggi ci spingono a migliorare continuamente, a guardare con occhi nuovi, a essere più creativi nel problem solving. Un metodo è ripensare a base zero la nostra impresa, il nostro lavoro, come se non avessimo vincoli di alcun tipo.

Prova a considerare qual è il tuo prodotto-servizio-soluzione di punta, quello con cui guadagni di più, che ti rappresenta di più, che vendi in modo più facile, che vendi in modo continuativo nel tempo e per il quale i clienti sono disposti a pagarti di più e più velocemente.

Se non avessi vincoli come lo progetteresti da zero? Fai questo esercizio con i tuoi più diretti collaboratori. Così trai due vantaggi: li coinvolgi non solo negli aspetti operativi ma in quelli più strategici, fai emergere il meglio dalla loro pratica, perché conoscono dettagli che tu non cogli con la stessa chiarezza. E questo è li motiva molto più di qualunque cena aziendale.

Scegli il tuo elefante”

Non rifletti con lucidità se non ti prendi tempo, spazio e tranquillità per pensare.

Per scegliere la tua priorità. Cos’è veramente importante per la tua impresa e per te nel lungo periodo, nel medio e nel breve.

“Scegli il tuo elefante”, il tuo obiettivo strategico, il risultato che vuoi per il 2022. Guadagnare di più? Aprire un nuovo mercato? Lanciare un nuovo prodotto-servizio-soluzione?

Pensaci e condividi le tue riflessioni con i tuoi collaboratori.

Scegli e pianifica le azioni di realizzazione.

Poi ci sono gli altri. Quelli che ti interrompono, entrano in ufficio, ti chiamano mentre stai trattando una partita importante. La posta elettronica ti segnala le mail in arrivo, che significano distrazione, disturbi, interruzioni.

Difendi il tuo tempo

Steven King è uno dei più grandi scrittori viventi, con i suoi 50 romanzi, 400 racconti, da cui sono stati tratti oltre 30 film.

Come organizza il suo tempo? Per blocchi di attività dello stesso tipo. Scrive la mattina dalle 6.00 alle 13.00, tutte le mattine, 365 giorni l’anno. Ogni giorno, per 7 ore scrive e studia. Scrivere e leggere sono il suo lavoro: in questo è “Maker”.

Il pomeriggio gestisce le mail, le comunicazioni esterne, i rapporti con i collaboratori. Opera da “Manager”.

Time blocking

Usa due tecniche di gestione del tempo: divide la giornata in due blocchi di attività dello stesso tipo – Agisce da Maker al mattino, da Manager il pomeriggio.

Chi guida una PMI agisce da Manager, perché coordina altre persone. E agisce da Maker, cioè svolge attività personalmente.

Ma prima, devi avere dedicato il giusto tempo a riflettere e a scegliere ciò che fa la differenza per la tua impresa.

Alice arriva ad un bivio. Vede il gatto e gli chiede: «Vorrebbe dirmi da che parte devo andare?»

Il gatto dice “Questo dipende da dove vuoi arrivare.A me non interessa” risponde Alice.

“Allora non ha importanza che strada prenderai”. (Lewis Caroll – Alice nel paese delle meraviglie)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.