Prepararsi alla ripartenza: il 50% di lavoratori e studenti fa affidamento su formazione e orientamento in formato webinar

 Prepararsi alla ripartenza: il 50% di lavoratori e studenti fa affidamento su formazione e orientamento in formato webinar

Le difficoltà del periodo che stiamo attraversando fanno crescere l’esigenza di formazione professionale e orientamento al mondo del lavoro: secondo il 50% di studenti e candidati seguire webinar e corsi online aiuta a gestire le paure e le incertezze che caratterizzano questo periodo perché costituisce un modo per restare attivi e prepararsi alla ripartenza. Questo quanto emerge dalla ricerca di Gi Group, prima multinazionale italiana del lavoro, che fotografa la situazione della formazione online durante il lockdown.

Se la maggioranza dimostra ottimismo, un altro 35%, pur convinto che la formazione sia uno strumento essenziale, teme che da sola non sia sufficiente per affrontare tutte le nuove sfide presenti e future del mondo del lavoro.

Ma chi sono i partecipanti a webinar e corsi online?

L’analisi di Gi Group vede un’equa partecipazione da parte di lavoratori e candidati da un lato e studenti dall’altro. I primi sono in prevalenza giovani e giovanissimi (35% di partecipanti tra i 26 e i 45 anni e 42% tra i 18 e i 25 anni) con una leggera maggioranza di presenze al femminile (52% donne e 48% uomini) e provenienti soprattutto dal nord Italia (39%) con una buona partecipazione anche dal centro (31%) e dal sud del Paese (30%). I settori dai quali si rileva maggior interesse per i corsi di formazione online sono GDO, Meccanica e Logistica.

Nel cluster studenti, che comprende ragazzi delle quarte e quinte superiori di istituti tecnici professionali, ITIS e ragioneria, vi è un’inversione della distribuzione di genere (58% uomini e 42% donne) mentre permane quella geografica, con il 50% di partecipanti dal nord Italia, 30% dal centro e 20% dal sud.

Anche se in molti (30%) dichiarano di risentire della mancanza del confronto con gli altri partecipanti o con chi tiene il corso (15%) l’esperienza della formazione online sembra essere molto apprezzata dai partecipanti dal punto di vista tecnologico: sono in pochi, infatti, a lamentare malfunzionamenti delle piattaforme sulle quali prendono parte a webinar e corsi (5%).

“Fin dall’inizio del lockdown – commenta Zoltan Daghero, Managing Director di Gi Group Italia – è stata forte e manifesta sia l’esigenza di formazione professionale da parte di lavoratori, sia quella di orientamento da parte di chi si affaccia ora al mondo del lavoro e noi di Gi Group abbiamo risposto a questa esigenza ampliando e rivoluzionando in ottica digitale la nostra offerta formativa”.

Da inizio marzo, Gi Group ha lanciato l’iniziativa #Gigroupwithyou, mettendo a disposizione gratuitamente quasi 80 webinar, in format differenti, seguiti fino ad oggi da 10.800 tra ragazzi delle scuole superiori, lavoratori e candidati. Molte le tematiche del mondo del lavoro trattate, sia trasversali – talento, personal branding, soft skills, web reputation, ottimizzazione del profilo LinkedIn – sia dedicate ad approfondimenti sui trend del mercato, con un focus mirato su specializzazioni e settori e sui profili e le competenze maggiormente richiesti.

“L’iniziativa è stata sviluppata in cooperazione con gli altri brand del mondo Gi Group, quali QiBit ed Enginium e altri enti che come noi promuovono il valore del lavoro – conclude Daghero –  Grazie alla solida collaborazione che da tempo Gi Group ha con le scuole superiori, ad esempio, è stato avviato GiGroup@school, un ciclo di webinar dedicato all’avvicinamento dei ragazzi al mondo del lavoro, riconfermando il nostro ruolo imprescindibile di ponte tra il mondo della scuola e quello del lavoro per tantissimi diplomati e neolaureati. Non volevamo interrompere un processo virtuoso e il calendario di incontri in essere a causa del Covid-19. La risposta degli studenti, alcuni dei quali autonomamente ci contattano e chiedono informazioni sui nostri webinar, è la prova che la strada intrapresa è quella giusta”.

L’iniziativa si completa con i Giworkout, webinar e interviste con i protagonisti dello sport italiano in partnership con le società sportive di cui Gi Group è sponsor, e con Contagi d’Arte, appuntamento culturale settimanale che promuove la riscoperta della bellezza in forma di poesia, musica, pittura e scultura attraverso mostre online e incontri con autori e personaggi del mondo dell’arte.

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.