Una redazione di oltre 100 collaboratori, esperti delle tematiche che stanno a cuore alle imprese

PSR Molise: 500.000 euro a disposizione delle imprese agricole

Il bando pubblico Misura 3 – “Regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari (art. 16)  Sottomisura 3.1.1. Sostegno alla nuova adesione ai regimi di qualità” – pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Molise BURM n. 25 del 19 aprile 2018 – mette a disposizione 500.000 euro per le imprese agricole molisane per la partecipazione agli schemi di qualità. È questo l’oggetto del bando che “intende incoraggiare dinamiche collettive, attraverso la partecipazione a schemi di qualità, e a migliorare il posizionamento dei prodotti agricoli molisani nel mercato ed in particolare nelle filiere corte, creando così una maggiore autonomia dalle fluttuazioni dei prezzi dei mercati internazionali”.

I soggetti beneficiari individuati sono gli “agricoltori, singoli e associati, rispondenti alla definizione di agricoltore attivo come definito dalle normative di recepimento nazionali”.

Il sostegno economico riguarda la nuova partecipazione, o la prima partecipazione – nei cinque anni precedenti alla data di presentazione del bando – da parte di agricoltori e associazioni di agricoltori agli schemi di qualità oggetto del bando: olio extra vergine di oliva “Molise” (DOP); Salamini italiani alla cacciatora (DOP); Caciocavallo Silano (DOP); Vitellone Bianco dell’Appennino (IGP); Vini DOC, DOCG e IGT la cui zona di produzione ricade all’interno della regione Molise; le produzioni ottenute da agricoltura biologica secondo il regolamento CE 834/2007.

Infatti, incoraggiando l’adesione all’agricoltura biologica, il bando concorre anche al raggiungimento degli obiettivi trasversali del PSR Molise 2014-2020 della sostenibilità ambientale e della biodiversità.

Per ogni altro dettaglio sul bando pubblico – la cui scadenza è fissata a mercoledì 30 maggio 2018 – si possono consultare la Determinazione n. 87 del 16 aprile 2018 del Direttore del IV Dipartimento e direttamente lo stesso bando.

Fonte: www.cliclavoro.gov.it

Redazione

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.