Quando è necessario spaziare su più mercati

 Quando è necessario spaziare su più mercati

iml-2

[dropcap]U[/dropcap]n’azienda che produce etichette autoadesive decide di investire in una tecnologia nuova, ossia quella del in mould labelling.

Attraverso un’attenta analisi dei canali di distribuzioni adottati dall’azienda, e dalla concorrenza, emerge che chi acquista questo genere di tecnologia sono aziende specializzate in stampaggio di plastica ad iniezione volte a determinati e precisi settori di applicazione, in particolare il food.

Inizialmente la strategia ha portato a focalizzarci su un unico mercato ma è stato subito evidente che era necessario spaziare su più mercati, quasi a livello globale.

È emerso infatti che nei decenni si sono formati dei grossi gruppi con l’unione di più aziende del settore packaging per poter soddisfare tutte le esigenze di questo settore.

Questi gruppi solitamente raccolgono aziende, quindi filiali, ognuna con la propria specializzazione: packaging carta, packaging polistirolo, packaging, termoformati ecc.

La complessità dell’azione era individuare nel gruppo, composto anche da 60 filiali in tutto il mondo, quale fosse la filiale responsabile del packaging food, utilizzatrice del IML.

L’azione telefonica si è rivelata ancora una volta fondamentale in quanto mezzo per reperire velocemente l’informazione.

Questo ha permesso in brevissimo tempo di individuare gli interlocutori corretti che spaziavano quindi da un paese all’altro e di generare un movimento in termini di richieste d’offerta che presto si sono tramutate in ordini.

Alessandro Gorni
Responsabile Marketing e Comunicazione
Co.Mark spa
c/o Parco Scientifico e Tecnologico Kilometro Rosso
Centro delle Professioni
Via Stezzano, 87 – 24126 Bergamo
Tel.: +39-035-233337
Fax: +39-035-217837
Mob. Tel.: +39-347-8766148
a.gorni@comarkspa.it
www.comarkspa.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.