Quando la pratica della “vetrinetta” non è applicabile

 Quando la pratica della “vetrinetta” non è applicabile

vetrinetta

[dropcap]S[/dropcap]pesso, per dimostrare le possibilità di lavorazione che le aziende di subfornitura posseggono, nelle sale di attesa o nelle stanze utilizzate per gli incontri con i clienti ed i fornitori, sono presenti vetrinette che contengono i particolari realizzati, prodotti o lavorati, a dimostrazione delle loro capacità e professionalità.

Può però accadere che a fronte di un’analisi di mercato si sia costretti ad affrontare settori merceologici nuovi che poco avrebbero a che vedere con le produzioni storiche aziendali.

È la situazione con la quale ci siamo confrontati per un’azienda di subfornitura produttrice di particolari di lavorazione meccanica complessa (particolari in metalli temprati per turbine), con scarsissime informazioni certe su: clienti di destinazione e applicazione dei particolari prodotti.

Un’accurata analisi dei competitors di riferimento nazionali ed esteri, condotta sia in back-office che su campo, ci ha consentito di individuare settori target alternativi e, di conseguenza, di acquisire nuovi clienti mirati su diversi Paesi esteri. Grazie alla specifica esperienza produttiva aziendale, alla luce dell’analisi di Benchmarking competitivo  è stato possibile diversificarsi in settori alternativi di applicazione (settore elettromedicale, aereospaziale ecc.). Quando manca la vetrinetta delle esperienze produttive, l’analisi accurata dei competitors in relazione ai settori di applicazione è di fondamentale importanza.

Alessandro Gorni
Responsabile Marketing e Comunicazione
Co.Mark spa
c/o Parco Scientifico e Tecnologico Kilometro Rosso
Centro delle Professioni
Via Stezzano, 87
24126 Bergamo
Tel.: +39-035-233337
Fax: +39-035-217837
Mob. Tel.: +39-347-8766148
a.gorni@comarkspa.it
www.comarkspa.it

Alessandro Gorni

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.