Result routine

 Result routine

result-2

[dropcap]«Il[/dropcap] ragazzo è molto intelligente. Ma non si applica». Chissà quante volte hai sentito questa frase, magari quando eri studente, o adesso che sei un genitore. I professori ancora la usano per parlare di qualcuno che ha un grande potenziale… ma che preferisce  giocare a pallone anziché studiare!

La sindrome del campione
È frequente. Una persona in gamba, talmente in gamba che riesce velocemente nel suo lavoro, sa chiudere una vendita in un soffio, ha un grande talento!
Talmente alto è il suo Talento, che non si preoccupa di tenere costante la prestazione. E allora è sempre in ritardo, raggiunge gli obiettivi all’ultimo minuto, ma solo quelli base (Zero Point, nel prossimo capitolo).

E allora si stanca, perché non ha un flusso di Risultati costanti e deve sempre recuperare. Alla fine si stufa. E se ne va, magari sbattendo la porta e affermando che “Il lavoro è troppo difficile”.

È la Sindrome del Campione, la difficoltà che hanno molte persone di talento a riuscire a disciplinare questo talento e renderlo una routine di successo.

I veri campioni invece costruiscono RESULT ROUTINE o routine del successo, vincendo gli ostacoli interiori (pigrizia, noia, zone di scomfort1 e persone o situazioni) e mantenendo  un alto livello di Risultati costanti.

Mettiamo che tu voglia scrivere un libro. Magari un bel romanzo. Secondo te è più importante scrivere 30 pagine in un giorno  in cui sei particolarmente ispirato o scriverne 3 ogni giorno, tutti i giorni?

I migliori e più prolifici scrittori si sono da tempo disciplinati a scrivere quotidianamente , senza interruzioni, proprio perché è questo il metodo più efficace per mantenere alta la produzione .

Gli sportivi sono un grande esempio dello stesso principio. Difficilmente troverai sportivi di alto livello che non abbiano una ferrea disciplina in termini di allenamenti e gare.

Lo stesso avviene nell’Impresa. Meglio un cliente nuovo al giorno che 10 nuovo clienti eppoi un buco di 15 giorni senza clienti.
Per ottenere questo devi creare delle RESULT ROUTINE, CIOÈ UN FLUSSO RIPETUTO DI AZIONI CHE PRODUCONO RISULTATI DI VALORE adatte alla tua impresa, per te e per i tuoi collaboratori.

Quali possono essere le Result Routine?
Proviamo a fare qualche esempio

Esempi di Result Routine

Azienda Commerciale

  • Telefonare a prospect
  • Incontrare i prospect
  • Contattare i migliori clienti con regolarità
  • Sperimentare nuove attività di acquisizione dei clienti

Azienda di Produzione Industriale
Creare, Sostenere e motivare gruppi e persone che lavorano per

  • incrementare la produttività
  • diminuzione gli  sprechi,
  • diminuire i difetti di fabbricazione.

Negozio al dettaglio

  • Attività di comunicazione verso i clienti
  • Motivare e formare la forza vendita
  • Attività di selezione di commessi
  • Ricerca di nuovi prodotti

Tutte le imprese

  • Incontri con Responsabili
  • Verifica raggiungimento risultati insieme ai responsabili
  • Pianificazione dei Risultati da raggiungere

Sembra abbastanza semplice.

Ma in realtà sono poche le imprese che hanno chiaro il Risultato da ottenere e la Routine che li porterà sicuramente al Risultato.

E quello che succede più spesso è che per un poco si segue una Routine che poi si abbandona perché “non c’è abbastanza tempo”, “tanto non serve a niente” o qualche fesseria del genere .

Buona Routine dunque, anzi, Result Routine![wpanchor id=”1″]

[1] Zona di Scomfort: si tratta di quelle cose che in realtà non sai fare tanto bene ma che sono necessarie. Per esempio parlare con gli sconosciuti, scrivere una lettera , affrontare una discussione. Tutti noi abbiamo delle zone di scomfort, e, paradossalmente, è nell’affrontarle e superarle la vera crescita di sé stessi e della propria impresa.

Fabrizio Cocco


Coaching di Impresa
Senior Consultant
www.fasterre.it
fabrizio.c@fasterre.it

Fabrizio Cocco

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.