RSPPITALIA: nasce la “Casa della sicurezza” per valorizzare le esperienze territoriali e fare squadra in una logica di rete

 RSPPITALIA: nasce la “Casa della sicurezza” per valorizzare le esperienze territoriali e fare squadra in una logica di rete

rspp

Approfondire i temi e gli aspetti legati alla salute e alla sicurezza sul lavoro, valorizzare le diverse esperienze territoriali e condividere best practice, conoscenze e servizi per le imprese in una logica di rete. Sono gli obiettivi di RSPPITALIA (www.rsppitalia.com), nata dalla collaborazione tra Assolombarda, Confindustria Firenze, Confindustria Genova e Federchimica. «Investire in sicurezza per un territorio significa essere più attrattivo per le imprese – ha dichiarato Michele Angelo Verna, Direttore Generale di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza –. Così come siamo convinti che una gestione sapiente degli aspetti legati alla prevenzione all’interno di un’organizzazione favorisca la competitività dell’azienda stessa. Per questo, insieme a tre importanti associazioni del sistema confindustriale, abbiamo voluto dedicare al tema della sicurezza un progetto innovativo che ha già raccolto l’adesione di numerosi altri partner e che auspichiamo di estendere presto a tutto il sistema. Vogliamo che RSPPITALIA diventi la ‘Casa della sicurezza’, una sede virtuale nella quale i professionisti della salute di tutta Italia possano incontrarsi, confrontarsi e fare squadra, creando sinergia e in una logica di rete».

«La sicurezza è un asset strategico fondamentale nella gestione di una impresa di qualità. In una azienda efficiente, oggi, non si può più prescindere dalla sicurezza, perché è un differenziale competitivo in termini di mercato e di valore sociale – sottolinea Sandro Bonaceto, direttore generale di Confindustria Firenze – dell’impresa sul territorio. Valorizzare le figure dei responsabili e addetti al servizio di prevenzione e protezione e condividere le esperienze sono fra gli scopi del progetto: sono supporti indispensabili per le aziende che fanno della sicurezza una loro leva di crescita».

La nuova piattaforma si rivolge ai responsabili e addetti ai servizi di prevenzione e protezione(RSPP e ASPP), agli “health & safety manager”, alle risorse umane, ai formatori e ai consulenti.

«La piattaforma RSPPITALIA – ha dichiarato Massimo Sola, direttore generale di Confindustria Genova – è un vero e proprio strumento di lavoro a supporto di chi opera nel settore della sicurezza. Elemento di novità, rispetto ad altri siti specializzati, è rappresentato dal fatto che coloro che si iscrivono alla piattaforma hanno la possibilità di verificare il proprio livello di aggiornamento professionale, in base a criteri predefiniti che tengono conto del curriculum, dell’attività formativa svolta ecc., e di consentire l’accesso al proprio profilo da parte degli altri iscritti».

«Siamo consapevoli del ruolo delicato e strategico che gli RSPP e gli altri professionisti della sicurezza svolgono in azienda per la gestione della sicurezza e della salute sul lavoro – ha sottolineato Claudio Benedetti, Direttore Generale di Federchimica –. Per questo Federchimica ha deciso di partecipare attivamente alla creazione della Piattaforma Rsppitalia.com: un luogo condiviso, dove trovare anche notizie, approfondimenti, strumenti pratici e costantemente aggiornati, oltre a corsi di formazione che potranno supportare e arricchire l’importante attività di prevenzione e protezione in azienda».

Il sito offre contenuti formativi originali, oltre a documenti e corsi mirati sul tema della salute e della sicurezza sul lavoro.

Oltre alle quattro associazioni fondatrici, hanno già aderito al progetto anche otto associazioni partner del Sistema Confindu Unione Industriale Torino, AMMA, Confindustria Bergamo, Confindustria Lecco e Sondrio, Associazione Industriali Cremona, Confindustria Alto Milanese, Unione degli Industriali della Provincia di Varese e Confindustria Pavia. E una prima azienda partner (Certiquality).

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.