Una redazione di oltre 100 collaboratori, esperti delle tematiche che stanno a cuore alle imprese

Salute: il Piemonte nelle vetrine europee

Scienze della vita, diagnostica, farmaceutica, biomedicale, applicazioni informatiche: il Piemonte ha una filiera completa della “salute” rappresentata dal progetto Health & Wellness.

Dal 4 al 6 novembre sarà in Austria, protagonista di Bio-Europe, principale evento europeo a carattere di partnering del settore biotecnologie. Dal 20 al 23 novembre si sposterà in Germania, a Medica, il più grande forum di medicina al mondo.

Il Piemonte della “Salute” viaggia in Europa con 21 imprese: 5 partecipano Bio-Europe dal 4 al 6 novembre, principale evento europeo itinerante a carattere di partnering delle biotecnologie, che quest’anno si tiene a Vienna. Dal 20 al 23 novembre 16 saranno a Medica, appuntamento annuale di Düsseldorf, il più grande salone internazionale delle tecnologie e delle apparecchiature medicali. La presenza regionale agli eventi fa parte del Progetto Integrato di Filiera (PIF) Health & Wellness, gestito dal Centro Estero per l’Internazionalizzazione (Ceipiemonte) su incarico di Regione Piemonte e Camere di Commercio di Torino, Cuneo e Novara, in collaborazione con il BioIndustry Park e il polo di innovazione bioPmed.

“Nel settore delle bioscienze il Piemonte è tra le prime regioni in Italia per numero di imprese, con 359. Oltre il 28% opera nella diagnostica farmaceutica, il 21% nel biomedicale, il 14% nel green biotech, comparto dedicato ai processi agricoli; il restante è occupato nelle biotecnologie bianche, ovvero i processi biotecnologici di interesse industriale, e nelle biotecnologie grigie, riguardanti le applicazioni per l’ambiente – commenta Roberto Cota, presidente della Regione Piemonte -. Dunque una filiera completa che è ben rappresentata nel progetto dedicato a questo comparto previsto nel Piano per l’internazionalizzazione”.

“Bio-Europe ci sta particolarmente a cuore perché sarà proprio Torino nel 2014 a ospitare l’edizione primaverile dell’evento, dal 10 al 12 marzo. Un risultato che la nostra Camera ha perseguito con forza e che rappresenta un significativo riconoscimento internazionale per il tessuto economico locale e soprattutto per il cluster biotech. A Bio Europe Spring si prevedono oltre 1.200 imprese partecipanti, 2.100 delegati provenienti da oltre 40 paesi – spiega Alessandro Barberis, presidente della Camera di commercio di Torino -. Con oltre 11.000 incontri previsti, Bio Europe Spring rappresenterà il più ampio evento business to business mai ospitato a Torino”.

“Le 5 aziende che saranno a Vienna sono estremamente dinamiche, 2 sono start up che, grazie a un progetto lanciato da ICE volto a promuovere 8 start up innovative in occasione di Bio Europe, parteciparono gratuitamente. Quelle in partenza per Düsseldorf rappresentano un network omogeneo e integrato, capace di rispondere in modo completo alle esigenze del settore salute e medicale – aggiunge Giuseppe Donato, presidente di Ceipiemonte -. Dunque un ventaglio di imprese competitive, rappresentative di un settore che in Piemonte vede il tessuto imprenditoriale integrarsi con successo con una fitta rete di centri di eccellenza, laboratori, incubatori e società di venture capital e dove, non a caso, sono presenti 17 filiali di aziende straniere”.

Redazione

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.