Salute mentale e benessere psicofisico dei lavoratori: sono un problema solo per le grandi aziende?

 Salute mentale e benessere psicofisico dei lavoratori: sono un problema solo per le grandi aziende?

Non occorre essere una mega-multinazionale, una corporate con una struttura super complessa e con sedi operative ed holding presenti in tutto il mondo.

Anche per le PMI l’attenzione alla “Salute Mentale” o “Mental Health” – come è ormai più frequente sentirne parlare – è essenziale.

Per quale motivo l’attenzione verso questa tematica deve diventare una priorità per i nostri imprenditori?

I ritmi, la concretezza e la priorità data al “fare” delle nostre imprese di produzione e servizi non sono esenti da un problema che sta dilagando in modo crescente.

La depressione e, più in generale, le malattie mentali, sono oggi la principale causa di inabilità lavorativa nel mondo. Un dato su tutti per chiarire il punto: il Sole 24 Ore riporta dati di una recente ricerca secondo cui gli effetti del disagio psicologico fanno perdere alle aziende qualcosa come 42 giornate all’anno, quasi un giorno alla settimana.

Non basta? La depressione è tra le prime cause di disabilità e a causa della pandemia Covid questa vera e propria patologia ha subito una impennata.  L’Aifa ci dice che colpisce il 12,7% della popolazione e ciò comporta un costo sociale annuo di 4 miliardi di Euro. L’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che nel 2030 i sintomi inquadrabili come “depressione” renderanno questa malattia una delle più invalidanti al mondo. I problemi ascrivibili all’ambito della salute mentale sono la prima causa di assenteismo lavorativo per i 350 milioni di lavoratori che nel mondo soffrono di depressione, di cui 3 milioni in Italia.

Per le PMI è importante la concretezza, eccola allora: trascurare la Salute Mentale e non affrontare i sintomi legati a depressione e stress psicologico, comporta un calo di produttività quantificabile fra il 50% e il 70%, anche per i quei lavoratori che non si assentano dal lavoro mettendosi in malattia.

L’impatto del disagio psicologico, della depressione e dello stress sulle performance lavorative è quindi elevatissimo, per non parlare poi delle ricadute sulla vita privata.

Per una PMI l’impatto di una patologia mentale depressiva sulle figure chiave dell’azienda può addirittura generare un vero problema di business interruption.

La pandemia Covid e le sue conseguenze sullo stile di vita e lavoro non hanno certo favorito il contenimento delle patologie depressive e del disagio psicologico che ha colpito trasversalmente sia lavoratori attivi che donne, giovani e studenti.

Molte aziende hanno risposto offrendo ai dipendenti dei servizi innovativi di supporto nell’alveo della Mental Health, proprio per intercettare e prevenire questo serissimo fenomeno. E fra queste un dato confortante è che crescono le PMI che potremmo definire “smart”, quelle imprese “piccole ma che pensano in grande”. 

Ce lo conferma anche ASSIDIM, una delle Casse di Assistenza Sanitaria più innovative, attiva da 40 anni, che dal suo Osservatorio-Centro Studi registra il notevole successo e crescita dei servizi di supporto psicologico e del ricorso a sessioni di ascolto e aiuto offerti ai beneficiari, con Assistenza Sanitaria, delle oltre 1800 aziende associate. Tali prestazioni – per loro essenza sofisticate e costose – sono state rese accessibili a una platea più ampia, costituita anche da Piccole e Medie Imprese, che hanno così potuto avvicinarsi a questo nuovo welfare, più evoluto, senza dover affrontare costi non sostenibili.

Ne è un esempio la ASSIDIM CARD, uno strumento pensato proprio per le PMI per offrire un accesso sostenibile a soluzioni di salute e protezione, così da aumentare la sensibilità degli imprenditori sull’importanza del “welfare salute”. ASSIDIM CARD è attivabile solo per categorie omogenee di dipendenti per favorire l’adozione in chiave di mutualità, anche senza necessariamente dover sottoscrivere una Assistenza Sanitaria Integrativa o Completa.

ASSIDIM CARD offre tutta l’innovazione della APP ASSIDIM-MyClinic di Digital Health (che include fra l’altro il Video-Consulto) e che permette di accedere alle prestazioni di una vera Centrale Medica h24 7/7. Fra le prestazioni un ampio spazio è dato ai servizi di Supporto Psicologico e Ascolto per tutto il nucleo familiare (fino a 6 volte all’anno).

Per ASSIDIM poter garantire anche da parte delle Piccole e Medie aziende l’accesso a queste prestazioni innovative, che impattano in modo significativo la Salute e la Protezione dei lavoratori, significa contribuire al rafforzamento della colonna portante dell’economia del nostro Paese.

Ringraziamo e apprezziamo molto il ruolo di divulgazione che il Giornale delle PMI mette a disposizione per approfondire tali tematiche essenziali per un processo evolutivo della nostra società.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.