Mecha-Tronika, in scena a Fieramilano fino a sabato

 Mecha-Tronika, in scena a Fieramilano fino a sabato

Dedicata ai sistemi e alle tecnologie capaci di ottimizzare la gestione di macchine, processi e impianti, MECHA-TRONIKA, organizzata da EFIM-ENTE FIERE ITALIANE MACCHINE e FIERA MILANO, è promossa dai rappresentanti ufficiali dei settori in mostra: AIDAM, associazione italiana di automazione meccatronica; ASSODEL, associazione nazionale fornitori elettronica; IMVG, Italian Machine Vision Group; SIRI, associazione italiana robotica e automazione e UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot, automazione.

L’evento si è aperto, ieri, con il convegno inaugurale “MECHA-TRONIKA mostra le intelligenze”. Preceduto dal saluto di Luigi Galdabini, presidente EFIM-ENTE FIERE ITALIANE MACCHINE, presidente FIERA MILANO, al convegno moderato da Ezio Zibetti, direttore editoriale Tecnologie Meccaniche, sono intervenuti: Alessandro Torsoli, presidente AIDAM, Marco Taisch, professore di sistemi di produzione automatizzati e tecnologie industriali del Politecnico di Milano, Paolo Rocco, professore di elettronica del Politecnico di Milano e Gianluigi Viscardi, presidente Cosberg, azienda leader nel settore della meccatronica e automazione.

Protagoniste della mostra sono circa 180 imprese tra produttori e distributori di linee e macchine per l’assemblaggio, robot industriali, sistemi di visione, misura e controllo, software e hardware per lo sviluppo di sistemi e prodotti (PLM), logistica, impiantistica, dispositivi di sicurezza, subfornitura, servizi connessi con meccatronica e automazione.

Un terzo dei brand presenti è straniero, in rappresentanza di: Canada, Cina, Corea del Sud, Croazia, Francia, Germania, Giappone, Irlanda, Israele, Polonia, Stati Uniti, Svizzera, Taiwan.

Le soluzioni proposte su una superficie espositiva totale pari a 8.000 metri quadrati sono applicabili alla quasi totalità dei settori industriali: dall’automotive alle macchine e impianti per la lavorazione dei metalli, dall’elettrotecnica-elettronica alla farmaceutica, dalla cosmetica al medicinale, dall’alimentare al confezionamento, dalla chimica alle materie plastiche, dall’ottica ai componenti per arredo, dal trasporto alle telecomunicazioni.

“Con MECHA-TRONIKA – ha affermato Luigi Galdabini, presidente EFIM-ENTE FIERE ITALIANE MACCHINE – abbiamo voluto, insieme a FIERA MILANO, raccogliere l’esigenza di tutti quei settori afferenti alla meccatronica per uso industriale che da tempo chiedevano una manifestazione fieristica dedicata anche in Italia. Per la mostra abbiamo scelto il moderno spazio espositivo di fieramilano, nella città che è il centro ideale per il business, certi di assicurare così il più alto tasso di attrattività al nuovo progetto. Grazie poi alla presenza delle rappresentanze, abbiamo creato un evento che non è solo manifestazione di riferimento per il comparto ma è anche momento strategico per l’aggiornamento e l’approfondimento delle tematiche di interesse per gli operatori e dunque per l’avanzamento dell’industria dell’automazione”.

“Abbiamo accolto con entusiasmo la nascita del progetto MECHA-TRONIKA – dichiara il presidente di Fiera Milano Michele Perini – e subito offerto la più ampia collaborazione a EFIM, un partner con cui abbiamo lavorato in perfetta sintonia. Ne e’ nata una manifestazione densa di proposte e idee in un campo cruciale come quello dell’ottimizzazione dei processi, terreno ideale per l’innovazione continua da cui dipende in buona misura la competitività. Innovazione e’ anche quanto viene oggi richiesto a una grande fiera qual e’ Fiera Milano. E MECHA-TRONIKA e’ parte della risposta. Noi mettiamo sul tavolo il nostro know how, l’attrattività e centralita’ del quartiere espositivo e naturalmente la nostra forza internazionale. Fiera Milano è presente in Cina, Brasile, India, Russia, Turchia, Sud Africa e Singapore, paesi nei quali organizza un’ottantina di mostre professionali. Essere in questi nuovi grandi mercati extraeuropei è ormai di importanza vitale. Fiera Milano c’è. Ed è a disposizione delle aziende – in primo luogo le aziende italiane – che vogliano approfittare dei canali aperti dalle sue mostre estere”.

Nel corso della cerimonia inaugurale, sono stati consegnati i Premi Mecha-tronika, iniziativa promossa da EFIM e FIERA MILANO che hanno premiato quattro studenti di Ingegneria del Politecnico di Milano per due studi svolti sul settore oggetto della manifestazione. Marco Seregni e Andrea Enrico Pellegatta, facoltà di ingegneria gestionale sono stati premiati per lo studio “Mecha-tronika una fotografia del settore”. Andrea Morelli e Andrea Nerelli, facoltà di ingegneria meccanica, sono stati premiati per lo studio “Progettazione delle macchine utensili: i vantaggi di un approccio meccatronico” realizzato in collaborazione con Cosberg.

Nel consegnare i Premi Mecha-tronika, del valore di 2.500 euro ciascuno, Luigi Galdabini e Michele Perini hanno voluto sottolineare il valore dell’iniziativa che è modo per avvicinare i giovani al settore, futuro delle imprese italiane.

Proprio in quest’ottica gli organizzatori di MECHA-TRONIKA, con il contributo del Comitato Scientifico, hanno ideato OPEN ACADEMY. Spazio allestito all’interno della manifestazione, OPEN ACADEMY, per tutti i giorni di mostra è luogo di incontro e confronto tra imprese e mondo della ricerca. Evento inserito nel cuore della mostra, lo spazio ospita, oltre alla ricca e qualificata rassegna convegnistica, incontri B2B tra visitatori, espositori, player del settore, e, avvalendosi del contributo di Università, Consorzi e Centri di Ricerca, propone una ricca esposizione di prototipi e soluzioni industriali.

Generatore di conoscenza condivisa e strumento di creazione di innovazione, OPEN ACADEMY è palcoscenico anche per gli incubatori e le start-up cui MECHA-TRONIKA rivolge speciale attenzione attraverso CIS START-UP, iniziativa promossa da CIS-Comitato Interassociativo Subfornitura (UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE e UNIONCAMERELOMBARDIA),e dedicata alle “Start-up innovative” che si sono distinte per le loro inedite soluzioni.

Inoltre, OPEN ACADEMY ospita COOPERATION EVENT, partnering event in programma il 24 e 25 ottobre, organizzato da Finlombarda, in collaborazione con Regione Lombardia, Consorzio SIMPLER e Enterprise Europe Network Italia, per favorire incontri bilaterali tra imprese, università e centri di ricerca internazionali. A Cooperation Event si aggiunge DESK IMPRESA, iniziativa promossa da Regione Lombardia, Comitato Interassociativo Subfornitura e Unioncamere che, grazie al contributo di esperti in regole doganali, contrattualistica, trasporti e logistica, offre servizio gratuito di assistenza specialistica per favorire l’internazionalizzazione delle imprese lombarde.

D’altra parte la concomitanza con Vitrum, mostra delle macchine per la lavorazione del vetro, assicura alle due manifestazioni una proficua sinergia che premierà i visitatori presenti in fiera ai quali sarà resa possibile la visita di entrambi gli eventi. L’ingresso alle manifestazioni è gratuito con registrazione obbligatoria (online o agli sportelli direttamente in fiera).

Redazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.