STUDI CONFARTIGIANATO – Autoriparazione, Italia leader in Ue per contributo all’economia. Alta vocazione artigiana con 71 mila imprese (77%)

 STUDI CONFARTIGIANATO – Autoriparazione, Italia leader in Ue per contributo all’economia. Alta vocazione artigiana con 71 mila imprese (77%)

A fine del 2020 l’Autoriparazione conta 92.131 imprese registrate, settore che si conferma ad alta la vocazione artigiana, con 70.812 le imprese artigiane, che rappresentano più di tre quarti (76,9%) delle imprese del settore, quota 3,6 volte il 21,2% rilevato per il totale dell’economia.

Per quanto riguarda l’occupazione, l’Autoriparazione conta 206.533 addetti di cui 203.125 in micro e piccole imprese: la concentrazione nelle unità locali con meno di 50 addetti è pari al 98,4% e supera di 26,4 punti la media del 72,0% rilevata nel totale economia non agricola.

Nel confronto internazionale, su dati Eurostat, si osserva che il contributo dell’autoriparazione all’economia in Italia è più alto che negli altri maggiori paesi europei. In Italia il peso degli occupati della manutenzione e riparazione autoveicoli è dell’1,3% del totale occupati delle imprese, superiore all’1,0% dell’Ue a 27; nel dettaglio il peso dell’autoriparazione in Italia è di 0,2 punti superiore all’1,1% della Spagna, di 0,4 punti superiore allo 0,9% della Germania e di 0,5 punti superiore allo 0,8% della Francia.

Pesanti effetti della crisi Covid-19 – Nel corso del 2020 si stima che la recessione conseguente alla pandemia abbia provocato una perdita di ricavi per l’Autoriparazione pari al 12,0% e quantificabile in 1.797 milioni di euro in meno. Sul calo dei ricavi hanno influito la ridotta mobilità conseguente ai provvedimenti restrittivi e all’intensificazione del lavoro a distanza e la caduta dei redditi delle famiglie che ha interessato un terzo (32,9%) delle famiglie italiane, secondo una recente analisi pubblicata dalla Banca d’Italia. Nel dettaglio il 14,6% delle famiglie ha avuto nel 2020 perdite di reddito superiore al 25% del reddito dell’anno precedente, il 18,6% ha registrato riduzione ma inferiore del 25%.

I dati del comparto per tutte le regioni e province italiane sono disponibili nella Elaborazione Flash ‘Alcuni numeri chiave sulla filiera auto in Italia nel 2020’ realizzata in collaborazione con l’Osservatorio MPI di Confartigianato Lombardia. Clicca qui per scaricarla.

IMPRESE AUTORIPARAZIONE PER SEGMENTO

2020, gruppo Ateco, imprese registrate e % sul totale – Elaborazione Ufficio Studi Confartigianato su dati Unioncamere-Infocamere

 

 

PESO DEL SETTORE AUTORIPARAZIONE SUL TOTALE ECONOMIA NEI PRINCIPALI PAESI UE

2018, % occupati autoriparazione su occupati totale imprese – Elaborazione Ufficio Studi Confartigianato su dati Eurostat

Redazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.