STUDI CONFARTIGIANATO – Il Made in Italy in settori MPI negli Usa vale 10,4 miliardi €, propensione più alta per Veneto e Toscana

 STUDI CONFARTIGIANATO – Il Made in Italy in settori MPI negli Usa vale 10,4 miliardi €, propensione più alta per Veneto e Toscana

Gli Stati Uniti sono la prima economia nel mondo e, sulla base dei dati dell’ultimo World Economic Outlook del Fondo Monetario Internazionale, nel 2020 l’economia statunitense pesa per un quarto (24,8%) del PIL del mondiale.

L’export cumulato negli ultimi dodici mesi negli Stati Uniti vale 41,1 miliardi di euro. Di questi un quarto (il 15,7%), pari a 10,4 miliardi di euro, sono esportazioni nei settori dove si addensano maggiormente le MPI: alimentare, moda, legno e mobili, prodotti in metallo, gioielleria e occhialeria. Nel totale di questi settori l’Italia è il primo Paese dell’UE 27 per export negli Usa, davanti a Germania (9,4 miliardi di euro), Francia (5,1 miliardi di euro), Irlanda (5,0 miliardi di euro), Paesi bassi (4 miliardi di euro) e Spagna (3,1 miliardi di euro).

Il valore delle esportazioni ha segnato una sensibile riduzione a seguito della caduta della domanda globale conseguente alla crisi Covid-19: nei primi 8 mesi del 2020 l’export nei settori di MPI negli Stati Uniti è sceso del 17,5%, trend appesantito dalla caduta del 30,4% dei prodotti della moda, uno dei settori manifatturieri maggiormente penalizzati durante la crisi.

Gli Stati Uniti sono il primo mercato extra UE del made in Italy. Come evidenziato in una recente analisi di Confartigianato, nelle destinazioni al di fuori dell’Unione le micro e piccole imprese italiane registrano una leadership europea per vocazione all’export.

La propensione all’export dei territori – In chiave regionale le esportazioni – valutate sulla base dei dati a giugno 2020 – nei settori di MPI presentano una maggiore incidenza sul valore aggiunto regionale in Veneto con una incidenza pari all’1,35% del valore aggiunto, in Toscana con l’1,04%, in Friuli Venezia Giulia con lo 0,97%, in Umbria con lo 0,77% e nelle Marche con lo 0,70%.

In ambito provinciale, il territorio con la più alta propensione all’export nei settori di MPI negli Usa, grazie alle vendite dell’occhialeria, è Belluno con 9,64%; seguono, a distanza, Grosseto con 2,61%, Vicenza con 1,84%, Arezzo con 1,78%, Treviso con 1,62%, Vercelli con 1,49%, Pesaro e Urbino con 1,42%, Lecco e Avellino con 1,37% e Udine con 1,32%. Quote uguali o superiore al punto percentuale anche a Salerno con 1,30%, Como e Firenze con 1,26%, Lucca con 1,21%, Fermo con 1,11%, Parma con 1,09%, Pordenone con 1,07%, Biella con 1,04% e Prato con 1,00%.

Da 57 anni la National Small Business Week, una solenne attenzione alle piccole imprese. Nonostante gli Stati Uniti siano la patria del capitalismo delle grandi imprese, da oltre mezzo secolo mostrano una specifica attenzione alle politiche per la piccola impresa: nel 1953 viene istituita la Small Business Administration – ente di supporto alle piccole imprese – e fin dal 1963 il Presidente degli Stati Uniti proclama solennemente la National Small Business Week in cui viene evidenziato il contributo dei piccoli imprenditori e del lavoro autonomo al sistema imprenditoriale americano. Quest’anno, nell’atto di proclamazione della National Small Business Week 2020 dello scorso 19 settembre il Presidente americano ha sottolineato che “le piccole imprese americane sono al centro dell’identità e della prosperità della nostra nazione e questa settimana rendiamo omaggio a questi patrioti per il loro contributo all’economia e alla cultura della nostra nazione.” Inoltre, viene evidenziato che “gli oltre 30 milioni di piccole imprese della nostra nazione, che impiegano quasi la metà della forza lavoro del settore privato e creano due terzi di tutti i nuovi posti di lavoro sono la chiave per spingere la nostra economia ai livelli di prosperità di cui l’America ha goduto negli ultimi tre anni”.

EXPORT DI MPI NEGLI USA NEI PAESI UE

2020: ultimi 12 mesi ad agosto, miliardi di euro C10, C13-16, C25, C31-32 – Elaborazione Ufficio Studi Confartigianato su dati Eurostat

 

PROPENSIONE ALL’EXPORT NEI SETTORI DI MPI NELLE REGIONI ITALIANE

Giugno 2020, export annualizzato in % valore aggiunto 2017, C10, C13-16, C25, C31-32 – Elaborazione Ufficio Studi Confartigianato su dati Istat

 

 

PROPENSIONE ALL’EXPORT NEI SETTORI DI MPI: LE PRIME 30 PROVINCE

Giugno 2020, export annualizzato in % valore aggiunto 2017, C10, C13-16, C25, C31-32 – Elaborazione Ufficio Studi Confartigianato su dati Istat

Photo by Karolina Grabowska from Pexels

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.