Una redazione di oltre 100 collaboratori, esperti delle tematiche che stanno a cuore alle imprese

Studi di settore, le comunicazioni arrivano via Entratel e Cassetto fiscale

cassetto-fiscale

[dropcap]L[/dropcap]e comunicazioni di anomalia degli studi di settore arrivano direttamente nel Cassetto fiscale degli iscritti a Entratel e Fisconline senza passare dalla buca delle lettere. Per garantire la ricezione delle comunicazioni in forma veloce e sicura, inoltre, i contribuenti registrati ai servizi telematici che sono destinatari di una comunicazione di anomalia riceveranno, laddove abbiano chiesto di ricevere un “avviso”, una email o un sms, ai recapiti registrati, con cui l’Agenzia li invita ad accedere al proprio cassetto fiscale per prenderne visione.

Il calendario degli invii
Da oggi partono gli sms e le email con cui le Entrate invitano i contribuenti abilitati a Entratel e Fisconline ad accedere al Cassetto fiscale, dove potranno visualizzare le comunicazioni delle anomalie rilevate nei dati degli studi di settore compilati per il triennio 2010-2012. La comunicazione è trasmessa via Entratel anche all’intermediario, se il contribuente ha effettuato questa scelta al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi relativa all’annualità 2012. Inoltre, i fac-simile delle comunicazioni saranno pubblicati sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate, nella sezione degli studi di settore relativa alle Comunicazioni Anomalie 2014.

Come aprire il Cassetto e trovare le informazioni sugli studi
Il Cassetto fiscale è il servizio che consente agli utenti Fisconline ed Entratel di consultare le proprie informazioni fiscali. Per accedere al Cassetto fiscale, e conoscere così la propria posizione in merito agli studi di settore, è sufficiente richiedere il pin e la password di accesso ai servizi online dell’Agenzia. Una volta entrati nel Cassetto basta selezionare dal menu a sinistra la voce “Studi di settore”.

Come fornire una risposta
I soggetti interessati da una comunicazione di anomalia potranno fornire chiarimenti o precisazioni tramite “Comunicazioni anomalie 2014”, l’apposito software dell’Agenzia delle Entrate.

Redazione

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.