Una redazione di oltre 100 collaboratori, esperti delle tematiche che stanno a cuore alle imprese

Studio Euipo, marchi e brevetti hanno un impatto positivo sulle attività delle PMI

Oltre il 50% delle piccole e medie imprese italiane riconosce i vantaggi del godere di diritti di Proprietà Intellettuale, in quanto aumenterebbero il credito e i ricavi fino al 30%. È quanto rileva il nuovo studio di Euipo, l’Ufficio dell’Unione Europea per la proprietà intellettuale.

In particolare, Le PMI che registrano marchi e brevetti apprezzano benefici diretti e immediati anche in termini di maggiore credibilità dell’impresa nei rapporto con clienti, fornitori e nell’accesso al credito. Tra i proprietari di aziende che, invece, non ne producono, almeno la metà ammette di essere poco informato e di non avere a disposizione sufficienti strumenti di sostegno.

Secondo lo studio, inoltre, i tre principali motivi per cui la registrazione dei diritti di proprietà intellettuale è considerato un vantaggio sono: impedire di essere copiati da parte dei concorrenti (59%), tutelarsi meglio in caso di contenzioso (58%) e migliorare l’immagine e il valore dell’impresa (36%).

Fonte: cliclavoro

Redazione

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.