Una redazione di oltre 50 collaboratori, esperti delle tematiche che stanno a cuore alle imprese

Tecnoinvestimenti acquisisce Warrant Group: un ulteriore passo avanti nella costruzione di una piattaforma di servizi a valore aggiunto alle PMI

In seguito all’approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione di Tecnoinvestimenti S.p.A. (società quotata in Borsa, segmento Star), l’amministratore delegato Pier Andrea Chevallard ha sottoscritto l’accordo di acquisizione del 70% del capitale sociale di Warrant Group S.r.l. (“WG”), società leader nella consulenza alle imprese per operazioni di finanza agevolata.

Il gruppo facente capo a WG offre servizi di consulenza di finanza agevolata integrata – anche utilizzando strumenti messi a disposizione dell’Unione Europea, dal Ministero dello Sviluppo Economico e dalle Regioni e dagli strumenti previsti dal Piano Nazionale Industry 4.0 – alle imprese che investono in attività di innovazione ricerca e sviluppo.

WG ha chiuso il 2016 con circa Euro 21 milioni di fatturato e Euro 6,3 milioni di EBITDA. Il corrispettivo complessivo per l’acquisizione di WG tiene in considerazione la previsione di un fatturato di oltre Euro 30 milioni (in crescita di oltre il 50% rispetto al 2016) per la chiusura dell’esercizio 2017, con un EBITDA in crescita più che proporzionale e una Posizione Finanziaria Netta (“PFN”) pari a zero.

Tale previsione andrebbe a consolidare un CAGR di fatturato per il triennio 2015-2017, di oltre il 35%.

WG al 30 giugno 2017 conta oltre 150 dipendenti.

Con l’ingresso di WG nel perimetro del gruppo, Tecnoinvestimenti fa un ulteriore significativo passo avanti nella strategia di costruzione di una piattaforma di servizi integrati ad elevato valore aggiunto.

L’acquisizione consentirà di sviluppare anche importanti sinergie attraverso lo sviluppo commerciale coordinato delle attività su una base clienti significativamente allargata.

In questo ambito, nasce la nuova Business Unit “Finance & Marketing Services” che incorporerà oltre a WG anche Co.Mark acquisita nel 2016, con una base clienti complessiva stimata in oltre 5.000 imprese appartenenti in prevalenza al comparto PMI. Considerando anche l’operazione di integrazione di Assicom e Ribes (Business Unit Credit Information & Management), il Gruppo Tecnoinvestimenti intende sfruttare le sinergie potenziali in termini di cross-selling su una base clienti stimata in oltre 12.000 PMI.

Il corrispettivo complessivo per il 70% del capitale di WG, che al momento del closing avrà una Posizione Finanziaria Netta stimata pari a zero, è stato stabilito in massimi 33,9 milioni di Euro e sarà pagato come segue:

  • 25,7 milioni di Euro contestualmente al Closing;
  • massimi 2,9 milioni di Euro entro 30 giorni dall’approvazione del bilancio 2017 di WG, se conforme con le previsioni;
  • 5,3 milioni di Euro rateizzati in 5 anni.

Il corrispettivo per il rimanente 30% del capitale sarà soggetto ad opzioni put/call da corrispondere rispettivamente all’approvazione del bilancio 2018 e del bilancio 2019. Tali importi saranno soggetti alla verifica del raggiungimento di obiettivi concordati relativi all’EBITDA di WG.

Tecnoinvestimenti intende finanziare l’acquisizione tramite l’utilizzo di una linea di finanziamento bancario a medio termine compresa tra i 15 e i 20 milioni di Euro, l’ottenimento di tale finanziamento è altresì condizione sospensiva al closing dell’acquisizione.

Il Presidente Enrico Salza ha commentato “Warrant Group si affianca a Co.Mark in maniera strategica. Con l’acquisizione procediamo nella costruzione di un gruppo integrato che fornisce una gamma di servizi ad alto valore per le imprese italiane.”

Pier Andrea Chevallard, ha sottolineato: “Con il Piano Nazionale Industry 4.0 dello Stato Italiano, che mira a potenziare gli investimenti privati nel settore delle tecnologie, WG svilupperà attività volte a supportare la diffusione e l’ultizzo delle incentivazioni fiscali nei prossimi quattro anni.”

“E’ una grande opportunità per Warrant Group entrare a far parte del Gruppo Tecnoinvestimenti” chiosa il Presidente e Fondatore della Warrant Group, Fiorenzo Bellelli. “Insieme possiamo valorizzare le nostre competenze e sfruttare le abbondanti sinergie a beneficio di entrambe le società.”

Tecnoinvestimenti è stata assistita da DLA Piper come advisor legale, Epyon Consulting per la Due Diligence Finanziaria e Advisa 1975 per la Due Diligence Fiscale.

Warrant Group è stata assistita da i-legally come advisor legale e Pricewaterhouse Coopers quale Advisor Finanziario.

Tecnoinvestimenti approverà i risultati al 30 settembre 2017 il prossimo 14 novembre e terrà una conference call il 15 novembre alle 10:00, durante la quale il management commenterà anche l’acquisizione Warrant Group.

Redazione

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.