Tessile: il Piemonte punta alla Cina

 Tessile: il Piemonte punta alla Cina

Il tessile piemontese guarda con crescente interesse alla Cina, mercato vastissimo, dove resta forte l’attenzione alla qualità e allo stile italiano. Il sistema Piemonte risponde quindi a questa opportunità e affianca le imprese in un percorso di approfondimento focalizzato sul gigante asiatico.
Lo fa attraverso Piemonte Textile Excellence, il Progetto Integrato di Filiera (PIF) gestito dal Centro Estero per l’Internazionalizzazione (Ceipiemonte) su incarico di Regione Piemonte e Camere di commercio di Biella, Vercelli e Torino, ideato per accompagnare le imprese piemontesi dei comparti tessile abbigliamento, arredamento, tecnico e meccanotessile sui mercati internazionali.

Quello cinese costituisce infatti il principale mercato di sbocco per le esportazioni dei prodotti semilavorati tessili piemontesi (tessuti e filati). Inoltre il tasso dell’export di tessuti piemontesi in Cina segna un aumento del 4,8%, dato di grande rilievo confrontato con l’incremento delle esportazioni a livello italiano (+1,1%). Per quanto riguarda i prodotti tessili finiti (abbigliamento e maglieria) l’export in Cina presenta ancora valori assoluti non altissimi, tuttavia evidenzia tassi di crescita impressionanti: +85,3% dal Piemonte e +32,9% (Italia) l’anno. (Variazioni 2012 su 2011).

Il progetto sfrutta appuntamenti consolidati nella programmazione di un piano di interventi volti al sostengo delle imprese su questo mercato. Il prossimo appuntamento è quindi con “Milano Unica China 2013”, il padiglione Italiano del tessile e degli accessori di alta gamma realizzato con il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico, Sistema Moda Italia e ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, nell’ambito della fiera Intertextile Apparel Fabrics, organizzata da Messe Frankfurt, che si terrà a Shanghai dal 21 al 24 ottobre. Delle 40 imprese piemontesi presenti 31 fanno parte di Piemonte Textile Excellence.

In Cina le imprese del progetto possono contare anche sul supporto del Desk a Shanghai, che organizza per loro incontri b2b con potenziali controparti. Un programma di appuntamenti è previsto infatti anche in occasione di Milano Unica China.

Milano Unica China è stato inserito nei programmi promozionali del PIF Tessile proprio rispondendo alla richiesta di molte aziende che lo hanno segnalato come momento di riferimento importante per lo sviluppo del proprio business nel mercato cinese.

La manifestazione è considerata imperdibile soprattutto per l’abbigliamento donna, uomo e tempo libero. Già a Pechino (27-29 marzo 2013) la Milano Unica China ha confermato la posizione dominante del prodotto Made in Italy con 128 espositori, rappresentanti della raffinatezza, della qualità e del servizio italiani. Oltre 2.300 operatori hanno visitato la terza edizione della fiera, confermandone il grande successo, che si conta di replicare a Shanghai.

Redazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.