Toscana, contributi ai datori di lavoro privati a sostegno dell’occupazione

 Toscana, contributi ai datori di lavoro privati a sostegno dell’occupazione

La Regione Toscana pubblica l’Avviso per erogare contributi ai datori di lavoro privati a sostegno dell’occupazione per gli anni 2018-2020. L’Avviso rientra nell’ambito del progetto Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani.

L’obiettivo è quello di favorire l’occupazione di:

  • donne disoccupate over 30;
  • giovani laureati/laureati con dottorato di ricerca;
  • lavoratori licenziati a partire dal primo gennaio 2008;
  • soggetti disoccupati over 55;
  • persone con disabilità e soggetti svantaggiati.

Possono usufruire degli aiuti i datori di lavoro privati che hanno la sede legale o unità operative destinatarie delle assunzioni localizzate nelle aree di crisi complessa e non complessa e nelle aree interne. Per le sole tipologie di lavoratori “Donne disoccupate over 30” e “Persone con disabilità”, i contributi sono estesi ai datori di lavoro privati con sede legale, o unità operative destinatarie delle assunzioni, localizzate in qualsiasi Comune del territorio toscano.
Possono presentare richiesta di contributo per le assunzioni di giovani laureati e/o dottori di ricerca soltanto le imprese rientranti nella definizione di Piccola e Media Impresa (PMI).

Per tutti i dettagli degli aiuti, consulta la pagina dedicata sul sito della Regione.

Fonte: cliclavoro

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.