Tre tecniche per rilanciare la propria attività durante la stagione estiva e aumentare le vendite

 Tre tecniche per rilanciare la propria attività durante la stagione estiva e aumentare le vendite

L’emergenza sanitaria degli ultimi mesi è ormai quasi passata, e ora coloro che andranno in vacanza si preparano a staccare la spina, anche solo se per qualche giorno. La stagione estiva, però, non serve solo ad eliminare lo stress accumulato durante l’anno, ma anche a fare il punto sui mesi trascorsi per capire come tornare a Settembre con nuove idee e nuovi progetti. E se non tutti potranno partire, è importante comunque che ci si prenda del tempo per analizzare da un punto critico la propria attività, e capire cosa si può migliorare e cosa invece può andare già bene. Proprio per questo, Vidra (www.vidra.com) – portale che offre una potente piattaforma di commercio basata su cloud per aiutare e sostenere le aziende in crescita, in particolare le PMI – ha voluto approfondire tre tecniche per rilanciare il proprio business durante la stagione estiva, ed aumentare così le vendite sia in ambito online sia negli store fisici.

  1. Curare il rapporto con i clienti attraverso i canali digitali, ad esempio con l’e-mail marketing

Per prima cosa è importante comunicare ai clienti che il negozio ha riaperto e che sta seguendo correttamente tutte le norme igienico sanitarie per la salute della propria clientela. Piuttosto che cercare nuovi clienti, Vidra consiglia di concentrare la propria strategia sulla clientela abituale, fidelizzandola il più possibile e ponendola al centro delle priorità del negoziante. Molti negozi collezionano la mail ed il numero di telefono dei loro clienti per tenerli aggiornati su promozioni e comunicazioni di servizio e questo è un ottimo modo per rimanere in contatto con gli acquirenti e dare loro accesso a promozioni esclusive, informarli su novità o su nuovi arrivi in negozio.

  1. Permettere l’acquisto online dei prodotti presenti in negozio

Alcuni consumatori, tuttavia, non sono ancora pronti a tornare a fare acquisti all’interno degli store fisici, altri per comodità preferiscono comunque continuare ad utilizzare l’e-commerce e ricevere gli acquisti direttamente a casa. Proprio per questo, non si può contare solo sul negozio fisico come canale di vendita, ma bisogna sfruttare le potenzialità del commercio online per raggiungere anche quella clientela che preferisce acquistare comodamente da casa.

Puntare sia sui canali di vendita online che offline è la mossa giusta per aumentare le vendite, ad esempio sfruttando l’e-commerce di prossimità. Per offrire un servizio di vendita a distanza è importante innanzitutto migliorare la presenza online del negozio, ad esempio aprendo un blog o utilizzando Instagram Shopping per costruire una vetrina social. La maggior parte dei consumatori, infatti, utilizza Instagram e molti altri social network e questo è il modo perfetto per sfruttare la funzione shopping fatta su misura per i merchant che vogliono vendere online.

  1. Fare leva sulle promozioni

Infine, promozioni e offerte esclusive sono ottime armi di persuasione per attirare clienti in un determinato negozio; è necessario però saper scegliere la giusta promozione per soddisfare le necessità dei consumatori, ma soprattutto per fare in modo che i retailer abbiano un guadagno nelle proprie casse. Ad esempio, tra le promozioni che si possono fare vi è la cosiddetta “BOGO” (acronimo che sta per Buy One Get One, Compra Uno e Ottieni Uno): questa attività permette di eliminare l’invenduto dal magazzino – magari accumulato in fase di lockdown – inoltre è un’ottima strategia di marketing per acquisire nuovi clienti. Ma come funziona? l’acquirente compra un prodotto e ottiene un’altra unità dello stesso prodotto in omaggio e la soluzione è win-win: il cliente ottiene due prodotti al prezzo di uno e il negoziante si libera così dell’invenduto.

Ancora, è possibile utilizzare le tecniche del “Spend & Save” e “Spend & Get” per aumentare il prezzo nel carrello (letteralmente “spendi e risparmia” e “spendi e ottieni”). Si tratta di due tipi di promozioni molto simili ma con qualche differenza, per meglio adattarsi al business di ogni azienda. Con Spend & Save lo store informa i clienti impegnati nell’aggiunta dei prodotti nel carrello che in base alla cifra che spenderanno avranno diritto ad uno sconto di una certa percentuale. Spend & Get, invece, è una via di mezzo tra Spend & Save e BOGO. Se i clienti spenderanno una determinata cifra avranno un regalo in omaggio, da valutare magari in linea con gli acquisti del cliente stesso, di modo da renderlo il più soddisfatto possibile.

Che si tratti di tecniche di marketing, di vendita o di business, è fondamentale comunque mettere al centro dell’esperienza di vendita il cliente finale, accompagnandolo nell’intero processo di acquisto e seguendolo poi anche nella fase di post vendita, assicurandogli così soddisfazione e al tempo stesso incrementando le vendite.

Guido Frascadore

CEO di Vidra

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.