Turismo: il bilancio dell’Italia non torna in pareggio nonostante l’estate favorevole

 Turismo: il bilancio dell’Italia non torna in pareggio nonostante l’estate favorevole

“Il buon andamento dell’estate non è stato sufficiente a far tornare in pareggio il bilancio del sistema turistico italiano. Guardiamo con grande preoccupazione ai prossimi mesi e al rischio che tutti i mercati, non solo quello turistico, vengano funestati da una combinazione esplosiva di aumento dei costi e riduzione della domanda”.

Con queste parole Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi, introduce il preconsuntivo dei primi nove mesi di quest’anno, che sarà presentato domani al consiglio direttivo della federazione, riunito a Rimini in concomitanza con l’apertura di TTG Travel Experience, SIA Hospitality Design e SUN Expo, il più importante marketplace italiano dedicato al turismo.

Secondo l’analisi del Centro Studi di Federalberghi – nonostante il trimestre estivo positivo – da gennaio a settembre 2022 si è registrato un calo complessivo del 6,9% delle presenze dei turisti nelle strutture ricettive rispetto al corrispondente periodo del 2019 (riduzione del 3,6% per gli italiani e dell’10,1% per gli stranieri). In valore assoluto, significa che mancano all’appello circa 26 milioni di presenze.

“Nei mesi scorsi abbiamo sofferto duramente – rammenta Bocca – a causa dell’esplosione del prezzo del gas e dell’energia elettrica, ma l’andamento stagionale della domanda ci ha consentito di stringere i denti e di resistere.”

“Con l’arrivo della stagione fredda e la diminuzione dei flussi turistici, la musica cambierà” prosegue il presidente degli albergatori italiani. “Molti alberghi stagionali hanno anticipato la data di chiusura e sono tanti gli alberghi annuali che stanno seriamente considerando la possibilità di sospendere l’attività in attesa di tempi migliori”.

“Apprezziamo le misure che sono state sin qui adottate – conclude Bocca – ma con franchezza dobbiamo dire che non sono sufficienti. C’è bisogno di ulteriori interventi, da adottare con urgenza, per difendere la sopravvivenza delle imprese e dei posti di lavoro”.

Presenze dei turisti italiani e stranieri negli esercizi ricettivi
anno 2019anno 2022variazione
stranieriitalianitotalestranieriitalianitotalestranieriitalianitotale
gennaio7.714.4909.736.97217.451.4624.418.106 7.847.77112.265.877-42,73%-19,40%-29,71%
febbraio9.104.567 8.997.77218.102.3395.792.869 7.400.33313.193.202-36,37%-17,75%-27,12%
marzo10.676.28610.756.38421.432.6706.797.570 8.555.30315.352.873-36,33%-20,46%-28,37%
aprile15.434.02013.114.41828.548.43812.171.55810.979.96123.151.519-21,14%-16,28%-18,90%
maggio19.119.12711.940.49531.059.62215.966.94111.914.17527.881.116-16,49%-0,22%-10,23%
giugno29.546.39224.826.34654.372.73825.926.31224.056.30849.982.620-12,25%-3,10%-8,07%
luglio36.894.44837.782.55374.677.00138.001.28137.846.78375.848.0653,00%0,17%1,57%
agosto34.216.46350.357.14384.573.60634.421.76252.220.35786.642.1190,60%3,70%2,45%
settembre27.364.22119.038.10446.402.32528.787.16022.883.80151.670.9625,20%20,20%11,35%
gen – set190.070.014186.550.187376.620.201172.283.560183.704.793355.988.352-10,11%-3,59%-6,88%
elaborazioni Centro studi Federalberghi;
fonte dei dati: 2019 e gennaio – giugno 2022 ISTAT; luglio – settembre 2022; proiezioni su dati osservatorio Federalberghi

Photo by Gabriella Clare Marino on Unsplash

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.