Ue, incentivi per le PMI dell’economia sociale

 Ue, incentivi per le PMI dell’economia sociale

Al via il bando “Greening social economy SME and entrepreneurs in the proximity and social economy ecosystem through transnational co-operation”.

Lo scopo della misura è di sostenere la cooperazione transnazionale e intersettoriale e lo scambio di buone pratiche, al fine di consentire una crescita sostenibile delle PMI e degli imprenditori dell’economia sociale in relazione alla transizione verde. Inoltre, si mira a potenziare le capacità e le competenze del personale e del management delle PMI degli imprenditori per rendere più ecologiche le attività, sviluppando prodotti e servizi sostenibili.

Ogni consorzio deve svolgere le seguenti attività obbligatorie:

  • organizzazione di attività transnazionali di capacity building che riuniscano diversi partner e stakeholder;
  • organizzazione di attività di coaching, mentoring e supporto alle imprese rivolte alle PMI e agli imprenditori dell’economia sociale;
  • fornire servizi di consulenza per supportare le PMI dell’economia sociale e gli imprenditori nell’identificazione e nell’implementazione di cambiamenti sostenibili;
  • fornire sostegno finanziario alle PMI.

Per essere ammissibili, i richiedenti (beneficiari ed enti affiliati) devono soddisfare i seguenti requisiti: essere persone giuridiche (enti pubblici o privati), essere stabiliti in uno dei Paesi ammissibili (Stati membri dell’UE, Paesi SEE elencati, Paesi associati al Mercato Unico o Paesi che sono in fase di negoziazione per un accordo di associazione e che accordo di associazione e in cui l’accordo entra in vigore prima della firma della concessione).

L’azione prevede un budget totale di 6 milioni di euro. Le domande possono essere presentate entro il 14 febbraio 2023: scopri i dettagli.

Fonte: cliclavoro

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.