Umbria: al via le domande per i benefici nell’Area di crisi complessa Terni-Narni

 Umbria: al via le domande per i benefici nell’Area di crisi complessa Terni-Narni

Aperta, dal  2 luglio, la procedura per presentare le domande di finanziamento per accedere sia ai benefici della L.181/89 sia per quelli previsti dal POR-FESR 2014-2020 Azione 3.1.1., dedicati all’Area di crisi complessa di Terni-Narni.

Due le tipologie di incentivi: nazionali e regionali. I primi sono rivolti a imprese medio grandi, con investimenti ammissibili non inferiori a 1.500.000 euro; quelli regionali sono, invece, destinati a piccole e medie imprese con investimenti ammissibili non inferiori a 50.000 mila euro e fino ad un massimo di 1.500.000 euro.

L’avviso è rivolto a sostenere la realizzazione di una o più iniziative imprenditoriali finalizzate al rafforzamento del tessuto produttivo locale e all’attrazione di nuovi investimenti nel territorio di 17 Comuni umbri ricompresi nell’Area di crisi industriale complessa: Terni, Narni, Acquasparta, Amelia, Arrone, Avigliano Umbro, Calvi dell’Umbria, Ferentillo, Giove, Lugnano in Teverina, Montecastrilli, Montefranco, Otricoli, Penna in Teverina, Polino, San Gemini e Stroncone.

Le iniziative imprenditoriali dovranno prevedere la realizzazione di programmi di investimento produttivo o programmi di investimento per la tutela ambientale eventualmente completati da progetti per l’innovazione dell’organizzazione. Dovranno, inoltre, comportare un incremento degli addetti dell’unità produttiva interessata dal programma d’investimento. Per quanto riguarda l’assunzione del personale, così come stabilito da una delibera della Giunta Regionale dell’Umbria, sarà necessario procedere prioritariamente a rioccupare lavoratori licenziati e disoccupati, percettori o non più di ammortizzatori sociali, a causa di ristrutturazioni aziendali di imprese di uno o più dei 17 Comuni umbri del Sistema locale del lavoro di Terni.

Maggiori e più dettagliate informazioni potranno essere reperite nel sito di Invitalia oppure in quello di Sviluppumbria.

Fonte: cliclavoro

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.