Una multinazionale come principale competitor? Sconfiggerla si può grazie alle leve giuste

 Una multinazionale come principale competitor? Sconfiggerla si può grazie alle leve giuste

competitor

[dropcap]L'[/dropcap]azienda in esame produce un’ampia gamma di apparecchiature per fisioterapia, con una specializzazione particolare nella Tecarterapia, disciplina poco conosciuta in molti mercati.

Il prodotto di riferimento rappresenta una sorta di unicum sul mercato, essendo controllabile attraverso un tablet che gestisce tutte le funzioni della macchina e con sistemi ed accessori oggetto di brevetto.

Fatturato prima dell’intervento Co.Mark: 100% in 5 regioni italiane.

Oltre al completamento del mercato interno (in cui sono stati acquisiti due nuovi rivenditori), il nostro intervento è stato mirato ad esplorare in parallelo due diverse tipologie di mercato: un mercato maturo per la disciplina della Tecarterapia (come la Spagna), e mercati emergenti in cui la pratica non è ancora altamente diffusa (Polonia, Francia ed Hong Kong).

L’adattamento del software ai mercati aggrediti, unito ad una forte propensione alla formazione dei partner commerciali, hanno portato nel primo anno di collaborazione alla stipula di accordi di distribuzione esclusiva su ognuno dei mercati affrontati.

Sul mercato spagnolo, patria di un colosso della Tecarterapia a livello europeo, l’azienda sta in tempi assai brevi erodendo significative quote di mercato.

Un’attenzione costante ai bisogni dei partner commerciali e l’adattamento del prodotto alle esigenze dei mercati rappresentano elementi imprescindibili per un successo nell’export.

Alessandro Gorni

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.