Voucher 3i, a 24 ore dall’apertura dello sportello 849 le domande presentate a Invitalia

 Voucher 3i, a 24 ore dall’apertura dello sportello 849 le domande presentate a Invitalia

Sono 849 le domande presentate a Invitalia per i contributi “Voucher 3i”, il nuovo incentivo del Ministero dello Sviluppo economico che sostiene le startup innovative nelle diverse fasi del processo di brevettazione.

A 24 ore dall’apertura dello sportello, 305 startup innovative, destinatarie dei voucher, hanno presentato la domanda per finanziare i servizi di consulenza necessari per avviare e supportare il processo di brevettazione delle proprie innovazioni tecnologiche.

Gran parte delle domande arrivano dalle regioni del Nord: Lombardia (197 domande), Emilia-Romagna (108) e Veneto (105). Seguono poi la Campania (con 91 domande) e la Puglia (85).

In dettaglio:

  • 352 domande riguardano il servizio di verifica della brevettabilità dell’invenzione (servizio A) per un valore di oltre 858 mila euro
  • 430 richieste sono relative al servizio di stesura della domanda di brevetto e deposito presso l’UIBM (servizio B) per un importo di oltre 2 milioni di euro
  • 67 domande riguardano i servizi per il deposito all’estero di una domanda nazionale di brevetto (servizio C) per oltre 490mila euro.

Il valore complessivo dei voucher richiesti supera i 3,4 milioni di euro.

I dati confermano l’esigenza delle start up di avere un supporto per la tutela, in Italia e all’estero, delle proprie idee innovative e fanno emergere un alto potenziale di nuova brevettazione.

Le domande devono essere trasmesse, tramite procedura informatica, a Invitalia, accedendo alla pagina del sito web dedicata, dove sono disponibili tutte le informazioni utili sull’intervento.

Lo sportello rimarrà aperto fino a esaurimento delle risorse disponibili, pari a un totale di 19,5 milioni di euro per il triennio 2019-2021.

Per avere diritto all’agevolazione, i servizi di consulenza devono essere forniti da consulenti in proprietà industriale o avvocati, iscritti in appositi elenchi predisposti rispettivamente dall’Ordine dei consulenti in proprietà industriale e dal Consiglio nazionale forense.

Presenta la domanda

Redazione

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.